Interviste Juventus news

Corvino: “Io alla Juventus? No grazie”

Corvino_PantaleoPantaleo Corvino respinge direttamente al mittente i rumors che lo hanno accosatato nei giorni scorsi ai bianconeri. “La Juventus? Non se ne parla, rimango a Firenze. Io e Prandelli siamo legati alla Fiorentina non solo contrattualmente. Abbiamo un fatturato che è un terzo rispetto a quello di Inter, Juve, Roma e Milan, e riuscire ad arrivare davanti ad almeno una di queste squadre è il riconoscimento di un bel lavoro che vogliamo continuare”, ha affermato il DS viola a Teleradiostereo.\r\nQuanto alle trattaive concluse nella sessione di gennaio, Corvino ha commentato: “In generale è stato un bel mercato. Da una parte le società che in modo razionale hanno pensato di andare avanti con quello che si era fatto in estate, come ad esempio quelle che lottano per non retrocedere. Dall’altra squadre tipo Roma e Fiorentina che hanno cercato di migliorare la rosa. I giallorossi con Toni, facendo l’operazione migliore per l’attacco, noi abbiamo cercato di ringiovanire una squadra che in questi anni è arrivata sempre fra le prime quattro. Anche il Napoli si è mosso bene con Dossena colmando una lacuna che avevano a sinistra. Un mercato coerente considerando che non ci sono grosse possibilità. Voglio elogiare anche il mercato della Lazio, che ha portato un difensore importante come Andrè Dias”.\r\nIl caso Mutu. “Ho cercato il sostituto sondando club come Lazio, Roma, VIllarreal e Sampdoria. Alla fine abbiamo preso un giovane come Keirrison in prestito, un brasiliano che già conoscevo e che il Barcellona ha pagato molto quest estate. Ci siamo avvicinati a Baptista come ad altri, ma è ovvio che le società che hanno giocatori così importanti tendono a tenerseli”.