Conte-Juventus nuovi contatti, ma le milanesi restano favorite

conte juventus

Nei giorni scorsi, racconta radio mercato, ci sono stati nuovi contatti tra Antonio Conte e la Juventus, per la precisione tra il tecnico leccese e Fabio Paratici, responsabile dell’area tecnica bianconera. È lui, infatti, che sta mantenendo in piedi un rapporto che con Andrea Agnelli difficilmente sarebbe andato avanti. Se fosse per il presidente, infatti, si sarebbe già prolungato il contratto di Massimiliano Allegri, ma a quanto pare il tecnico livornese è sempre più propenso a terminare a giugno il suo ciclo di cinque anni alla Juve. Che arrivi la Champions o meno, voci vicine all’attuale tecnico bianconero lo danno per stufo delle critiche e soprattutto degli insulti di una parte della tifoseria torinese (la chiusura dei suoi account social non è stata casuale).

Se Allegri lascerà la Juventus a giugno, nonostante un altro anno di contratto, si prenderà un anno sabbatico oppure andrà all’estero, perché ha più volte ribadito che la Juve sarebbe stata la sua ultima squadra italiana. Agnelli al suo posto vede bene il ritorno di Didier Deschamps, che ha fatto molto bene da calciatore e che ha già allenato la Signora nell’inferno della B, ma Paratici starebbe tenendo aperta la porta a Conte. L’ex capitano avrebbe confidato a persone a lui vicine di voler vincere la Champions League nel giro di due anni e la Juventus sarebbe in questo momento la squadra perfetta per farlo. Eppure al presidente lascia perplesso proprio lo score europeo di Conte, che da quando allena è tutt’altro che entusiasmante.

Conte nel mirino di Inter e Milan

È per questo motivo che la soluzione più probabile per l’allenatore che in questi giorni sta affrontando il Chelsea in tribunale sia l’Inter. Dopo le continue liti con Icardi e le uscite pubbliche discutibili, il destino di Luciano Spalletti sembra segnato. La proprietà spingerebbe per il ritorno di José Mourinho, molto più costoso a livello di stipendio e di esigenze di mercato, mentre Beppe Marotta vuole tornare a lavorare con Conte. Le possibilità di un accordo sono altissime, poiché già in passato il tecnico pugliese aveva ammesso: “se un giorno allenerà l’Inter diventerò il suo primo tifoso, sono un professionista io”. Attenzione però al Milan, dove la posizione di Gennaro Gattuso traballa: il tecnico calabrese potrebbe dire addio a giugno nonostante altri due anni di contratto e la nuova dirigenza rossonera, che lo conosce molto bene, sarebbe pronta a tuffarsi su Conte. È ritenuto il tecnico migliore per le ricostruzioni e l’ex compagno di nazionale Paolo Maldini ci starebbe già lavorando.

Jmania.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.