Commisso stoppa la Juve: “Chiesa sarà la bandiera viola”

chiesa commisso juve

Federico Chiesa non si muove dalla Fiorentina. Rocco Commisso, il nuovo proprietario del club viola è convinto di riuscire a trattenere il centravanti che la Juve corteggia ormai da mesi. Il club bianconero sembra avere già un’intesa di massima con l’agente Fali Ramadani per un quinquennale da 5 milioni di euro a stagione. Dopo ave rifiutato 8 milioni l’anno dal Bayern Monaco, Chiesa ha deciso sia il momento di fare il salto di qualità e in Italia meglio della Juventus non c’è nulla. Anche per questo, la sua famiglia sarebbe ormai entrata nell’ordine delle idee di trasferirsi a Torino.

Fabio Paratici, oltre all’accordo con il suo procuratore, aveva sostanzialmente anche la parola dei Della Valle, che però nel frattempo hanno ceduto a Commisso. E il nuovo patron viola ribadisce al Corriere dello Sport di non voler cedere il suo alfiere migliore: “Ho parlato con Chiesa? No, non ho voluto disturbare lui e la sua concentrazione (era in ritiro con la nazionale agli Europei Under 21, ndr). Per lo stesso motivo non ho chiamato il padre, lo avrei distratto di rimbalzo. Era impegnato in un Europeo importantissimo, sarei stato inopportuno. Io dico solo che ho fiducia di poterlo tenere con noi, di trasformarlo in bandiera e costruirgli una squadra attorno. È un figlio del settore giovanile – ribadisce il nuovo proprietario della Fiorentina – , il simbolo di una squadra e già un volto azzurro: siamo orgogliosi. Via a scadenza? Non temo niente, parleremo non appena possibile”.

Insomma, strada in salita per la Juve, che però sembra essere tranquilla e non ha alcuna fretta. Il mercato estivo terminerà il 2 settembre e al momento la dirigenza bianconera si sta concentrando su alcuni ruoli che necessitano di maggiori attenzioni.