Commisso detta le condizioni: “Juve vuoi Chiesa? Ecco cosa deve succedere”

Il presidente della Fiorentina rende la vita difficile alla Juventus

commisso chiesa condizioni juve

La Juve ha un’intesa di massima con Federico Chiesa? Il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, detta le due condizioni necessarie affinché il suo gioiello parta. Già vicino ai bianconeri l’estate scorsa, l’attaccante esterno avrebbe incontrato nuovamente, tramite il padre Enrico, il club torinese con il quale avrebbe un accordo di massima per un contratto quinquennale da 5 milioni di euro a stagione (con tanto di bonus e aumenti a scalare). Raggiunto dal Corriere dello Sport, però, il patron viola ha ribadito che la strada per la trattativa è in salita.

Commisso: “Due condizioni per la partenza di Chiesa”

“Due sono le condizioni per farlo andare via: la prima – risponde Commisso – è che Federico me lo chieda e a oggi non l’ha fatto. La seconda, che l’offerta sia in linea con la valutazione che la società gli attribuisce. Potrei accontentarlo solo se le due cose si verificassero, ma, come ho spiegato, Chiesa non ha mai detto a me, né a Joe, né a Pradé che se ne vuole andare. Quando tornerà a Firenze il futuro di Chiesa e Castrovilli non saranno il primo problema da affrontare, ma il secondo”.

Paratici aspetta tranquillo e sicuro di sé

L’impressione è che però il patron del club toscano non la dica tutta, perché già in estate il centravanti aveva espressamente mostrato interesse per la proposta Juve, tanto da apparire contrariato e imbronciato durante gli eventi ufficiali del ritiro estivo. Forte de consenso del calciatore e del papà agente, Fabio Paratici sembra tranquillo e sicuro di ottenere ciò che vuole.