Come cambia il mercato di gennaio della Juve dopo il ko di Demiral

L’infortunio di Demiral avrà inevitabilmente ripercussioni sulle strategie di mercato della Juventus

demiral mercato juve

L’infortunio di Merih Demiral avrà inevitabilmente conseguenze sulle scelte di mercato della Juventus in questa sessione di gennaio. I tifosi bianconeri sono in attesa di conoscere l’esito degli esami strumentali in programma al J Medical, ma nella migliore delle ipotesi il centrale turco starà fermo almeno un mese. Se sarà confermata la distorsione al ginocchio senza interessamento dei legamenti, Demiral dovrebbe tornare in campo tra metà e fine febbraio, quando è previsto anche il recupero di capitan Chiellini. Fino ad allora, però, saranno a disposizione come centrali solo Bonucci, de Ligt e Rugani.

Mercato Juve: Rugani non si muove più

A questo punto, è da escludere la cessione proprio di Rugani, in merito al quale ieri Fabio Paratici si era espresso così: “È importante per noi, dobbiamo valutare le condizioni di Chiellini”. Tradotto: se ci fossero buone nuove sul recupero del numero 3, l’ex Empoli rischierebbe l’esclusione dalla lista Uefa e di conseguenza potrebbe chiedere la cessione. Con l’infortunio di Demiral, però, la cessione ci sentiamo di escluderla, perché non è pensabile che la Juve rimanga con due soli centrali fino al pieno recupero del turco e di Chiellini.

Nessun acquisto in difesa a gennaio

La questione lista Uefa è invece rimandata a fine mese e al momento è difficile anticipare gli scenari con due centrali convalescenti. Al momento il più accreditato per l’esclusione rimane Rugani, ma non si possono escludere sorprese. Di sicuro, contrariamente a quanto riportano alcuni giornali oggi, non ci saranno altri acquisti in difesa in questa sessione di calciomercato.