in ,

Cobolli Gigli: “Mercato Juve Ok finora. Calcioscommesse? Aspetto le prove…”

L’ex presidente della Juventus, Cobolli Gigli, è stato raggiunto dai microfoni di ‘calciomercato.com’ facendo il punto sull’attuale situazione di mercato della Juventus:“Io penso che in primoluogo la Juventus dovrà fare i conti con i soldi che avrà adisposizione, credo che ci sia un consiglio di amministrazione a finegiugno che parlerà di aumento di capitale. Sulla base di questo sapremo, noi tifosi e in primo luogo i dirigenti quanto potranno investire. Francamente mi pare che le cose fatte fino adesso siano state fatte bene, Pirlo è un buon acquisto, mi fa pensare invece che Aquilani verrà lasciato, a volte alcuni sacrifici, se troppo costosi,devono essere fatti. Lichtsteiner se arriva è un ottimo innesto e poi per il resto io ormai faccio solo il tifo per il marchio, non sono così informato.” \r\nCome giudica la scelta di Antonio Conte: “Ha dimostrato di essere un buon tecnico, un ottimo giocatore, una delle importanti stelle della Juve e credo che abbia anche molta grinta. Chiaro che dovrà affrontare il rapporto con alcuni anziani ma ormai di anziani non ne sono rimasti molti tranne le stelle Del Piero e Buffon e lui dovrà essere capace di gestire con autorità e in primo luogo autorevolezza la squadra“.\r\nInfine, non poteva mancare la domanda sul calcioscommesse. “Io mi rifaccio alle intercettazioni telefoniche e alle indagini. Credo chele intercettazioni sono strumento utile ed importante nelle mani dei magistrati, che le debbano usare con consapevolezza ed intelligenza,penso che sia sbagliato far uscire dei nomi che inevitabilmente poi vengono recepiti dalla stampa, dalla comunicazione perchè si creano dei problemi a delle persone che probabilmente non hanno motivo di essere tirate in causa. I magistrati indaghino, forse rilascino meno dichiarazioni. ‘Ho la sensazione che..‘ un magistrato non lodeve dire, quando avranno le prove le portino in primo luogo ingiudizio sportivo ed eventualmente in quello penale e si portino avanti le cose con serietà”.