Classifiche a confronto: la Juve di Pirlo e quella di Sarri dopo 12 giornate

La media punti/partita attuale è 2 contro i 2,6 dello scorso anno, ma a fine stagione…

juve pirlo sarri confronto 12 giornate

La Juve di Andrea Pirlo è, dopo 12 partite, indietro rispetto alla marcia del suo predecessore. Si tratta di un bilancio ovviamente provvisorio, ma andiamo a vedere un po’ i numeri. Alla 12.a giornata di Serie A, la Juventus allenata dal ‘Maestro’ ha 24 punti, frutto di 6 vittorie e altrettanti pareggi, ma è ancora imbattuta. Sono 24 i gol fatti e 10 quelli subiti. Dopo lo stesso numero di giornate, nel campionato 2019-2020, la Juve di Maurizio Sarri era ugualmente imbattuta ma con 10 vittorie e 2 pareggi all’attivo.

Juve: Pirlo e Sarri a confronto dopo 12 partite

I bianconeri, alla 12.a giornata, avevano segnato 4 gol in meno di oggi (20) e subito uno in meno (9). C’è da dire, però, che l’inizio della Juve di Sarri era stato ottimo, ma con il passare dei mesi le cose sono andate peggiorando. Se dopo 12 turni la media punti era di 2.6, con una proiezione finale di 98 punti, al termine della stagione la Vecchia Signora ha concluso il campionato con 83 punti (media 2.1), solo uno in più dell’Inter di Antonio Conte.

Media punti in linea con l’anno scorso

La media punti attuale è 2, con una proiezione di 76 punti finali. Insomma, la media punti attuale vicinissima a quella che la Juventus di Sarri ha avuto al termine della stagione. Basterebbe poco ai bianconeri per migliorare lo score, ma sta di fatto che con un calendario favorevole, Pirlo e i suoi hanno sperperato tanti punti per strada. Pesano soprattutto quelli persi con Verona e Atalanta (casa), Benevento, Crotone e Lazio (trasferta).