Calciopoli & Co Juventus news News

Cipriani ammette: “ho fatto seguire Vieri da sei investigatori”

"Ho fatto seguire Vieri per circa un anno da sei investigatori privati". Questo quanto dichiarato da Emanuele Cipriani, capo della Polis D'Istinto, l'agenzia investigativa che collaborava con Tavaroli e la security Telecom, nel corso dell'udienza presso il Tribunale di Milano relativa al procedimento avviato dalla denuncia di Christian Vieri per il dossieraggio subito, con richiesta danni a Telecom e Inter. Tronchetti Provera, atteso a testimoniare, non si è presentato.
Fracassi Enrico - Juvemania.it

1 Commento

  • “Ho fatto seguire Vieri per circa un anno da sei investigatori privati”\r\nCosì dice lui. Sarebbe però interessante appurare se erano veramente investigatori con licenza (quindi tutto regolare), oppure erano privati cittadini (quindi senza licenza) che svolgevano funzioni di investigatori senza mandato. E quindi si commetteva reato. O peggio ancora, erano agenti di PS (infedeli) che fuori dall’orario di lavoro arrotondavano lo stipendio. O peggio ancora, svolgevano investigazioni per privati durante il loro orario di lavoro, magari accedendo ai dati personali presenti nelle banche dati del Ministero degli Interni (come è avvenuto numerosissime volta stando alle indagini dello “scandalo Selecom Sismi”. Per 200.000 L al giorno, pagamento in nero e utilizzo gratuito di un appartamento in quel di Rozzano per i loro incontri galanti fuori di casa/caserma.\r\n\r\nAl peggio non c’è mai fine. ;-(

Commenta