in

Chiellini: “Così ho convinto Kean a restare alla Juve”

chiellini kean

Dal possibile addio alla Juventus, ad una maglia da titolare con la nazionale italiana: per Moise Kean il passo è stato breve e il merito è anche di capitan Giorgio Chiellini. Dopo non aver giocato praticamente mai nella prima parte della stagione, il baby bomber bianconero ha chiesto maggiore spazio visto che dal mercato giungevano numerose sirene: in Italia nell’ordine Bologna, Chievo, Spal e perfino il Milan. La Juve ha chiuso la porta in faccia a tutti, perché non ha alcun dubbio sulle qualità del classe 2000 e perché prima o poi lo spazio per lui ci sarebbe stato.

Nelle ultime settimane, infatti, Kean ha avuto modo di mettersi in mostra maggiormente e altre chance le avrà sicuramente da qui a fine stagione, poiché CR7 sarà preservato in vista delle gare di Champions. E già da domani, inoltre, il centravanti avrà la possibilità di fare ulteriore esperienza scendendo in campo dal primo minuto con la nazionale italiana contro la Finlandia. “A gennaio aveva l’opportunità di andar via – ammette Chiellini in conferenza stampa da Coverciano – , ma io gli ho consigliato di rimanere. In una stagione lunga avrebbe potuto rendersi utile e trovare il proprio spazio. Ora si sta rendendo utile e io spero che questo sia solo l’inizio”.

Kean rinnova e poi?

Il suo agente Mino Raiola sta trattando con la Juve per il rinnovo del contratto in scadenza a giugno 2020: Fabio Paratici non vuole assolutamente perdere il controllo di Kean, nonostante un’offerta allettante dall’Ajax. A fine campionato, poi si deciderà il da farsi: di un prestito eventualmente si potrà parlare, ma se il ragazzo continuerà a giocare come nelle ultime settimane, ci sono alte possibilità che resti in bianconero da protagonista.