Cherubini: “Soddisfatti dell’Under 23, faremo il secondo stadio”

Il Football Director della Juventus ha parlato a La Stampa dei tanti giovani lanciati in prima squadra

cherubini under 23 nuovo stadio

Federico Cherubini è molto contento del fatto che Andrea Pirlo stia lanciando tanti giovani in prima squadra. Il Football Director della Juventus ha fatto il punto a La Stampa del lavoro svolto dal settore giovanile fin qui, del quale si stanno raccogliendo i primi frutti. “L’obiettivo è coniugare i risultati sportivi con la valorizzazione dei talenti: nell’ultima stagione abbiamo vinto la Coppa Italia, puntiamo a raggiungere i playoff e lottare per la B, nel contempo lavoriamo per lanciare sempre più calciatori e riuscire a portarne stabilmente, nel medio termine, tre o quattro nella rosa di prima squadra. Nei primi anni ci sono stati esordi sporadici – ricorda – adesso il legame è più forte. In tanti chiedevano le seconde squadre, siamo stati gli unici ad allestirla e siamo soddisfatti. All’estero, in particolare in Spagna, rappresentano una realtà diffusissima, credo che in Italia sarebbero utili ad almeno altri cinque-sei club. Ne beneficerebbe l’intero sistema perché manca un ponte tra settore giovanile e prima squadra, il prestito è una tradizione solo nostra, ci sarebbero riflessi positivi anche sulle rappresentative azzurre”.

Cherubini: “Faremo secondo stadio per Under 23 e Women”

L’avvio del progetto Under 23 non è stato ovviamente semplicissimo, una specie di campo minato, ma appena si è riusciti ad instaurare un filo conduttore con la prima squadra, le cose sono migliorate. “Nei primi due anni non c’era continuità tecnico-tattica tra le due squadre: oggi ci sono molte similitudini, concetti e principi di gioco comuni. Dovrà essere sempre di più così, anche con la Primavera”, continua. Il prossimo passo sarà la costruzione di un secondo Stadium, con capienza inferiore, dedicato a seconda squadra e formazione femminile: “​La realizzazione di un secondo stadio, destinato anche alle Women, rimane tra gli obiettivi della società: il momento difficile che stiamo attraversando ha imposto una ripianificazione – ammette – ma il progetto è solo spostato nel tempo, a quando le cose, ci auguriamo presto, andranno meglio”.

La politica della Juve con i giovani

Infine, un commento sulle ultime mosse di mercato in prospettiva: “​Abbiamo un nuovo appeal: molti ventenni, consapevoli di non trovare spazio in prima squadra, apparivano titubanti, si chiedevano dove potessero finire in prestito, oggi hanno la certezza di essere valorizzati in maglia bianconera. Da Graca, che ha debuttato contro la Spal, aveva giocato già con Under 23 e Primavera”, conclude.