Cessioni Juventus: Bentancur non è incedibile, Paratici fa il prezzo

Ha più possibilità di rimanere alla Juve il francese Adrien Rabiot

cessioni juventus Bentancur

Il mercato in entrata della Juventus 2021-2022 passerà inevitabilmente dalle cessioni. A centrocampo è previsto un innesto (Locatelli in pole), ma se sarà ceduto un altro elemento a parte il gallese Aaron Ramsey, ci potrà essere margine per un secondo acquisto. Secondo quanto riferisce la Gazzetta dello Sport di oggi tra Adrien Rabiot e Rodrigo Bentancur è l’uruguayano quello che ha più possibilità di essere ceduto. Il francese, arrivato a parametro zero, ha un ingaggio importante ma ha anche fatto negli ultimi tempi un processo di crescita molto apprezzato da mister Pirlo.

Cessioni Juventus: Bentancur più sacrificabile di Rabiot

L’ex PSG piace sempre all’Everton, ma sarà ceduto solo per un’offerta irrinunciabile, mentre “don Rodrigo” non è più considerato un elemento imprescindibile. Quest’anno non ha confermato i passi avanti visti nella passata stagione e visto che la Juventus ha già ammortizzato il suo acquisto, con una cessione dai 35 milioni in su Paratici potrebbe portare a casa un’importante plusvalenza. Insomma, Bentancur a centrocampo e Demiral in difesa potrebbero essere i sacrificati sull’altare del bilancio che attualmente ha un rosso di 113,7 milioni di euro.

Gli incedibili del centrocampo

Gli unici sicuri di restare, secondo la Gazzetta dello Sport, sono Arthur, McKennie e Kulusevski, con lo svedese che dopo essere stato utilizzato prevalentemente come seconda punto o attaccante esterno destro, sarà impiegato con maggiore frequenza nel ruolo di mezzala. Se ci sarà margine per un secondo colpo a parte Locatelli, dunque, l’obiettivo sarà Houssem Aouar del Lione. il ragazzo ha solo 22 anni ma gioca già con la personalità di un veterano. Il problema è il presidente Auolas, che ha alzato il prezzo da 40 a circa 60 milioni. Troppi in tempi di pandemia, oltretutto ingiustificati perché a livello internazionale il ragazzo non è che abbia avuto la possibilità di misurarsi con palcoscenici importanti negli ultimi tempi.