Editoriali

Carlo Nesti: “Juve si salvi chi può”

carlo_nestiPrimo tempo opaco, intimidito, e a tratti imbarazzante. Secondo tempo aggressivo, furente, e a tratti sfortunato: 2 rigori negati. Dopo una partita così, resta l’amaro in bocca, e per 2 ragioni. In primo luogo, la Juve ha regalato, chissà perché, 45 minuti agli avversari, che hanno potuto far valere la loro organizzazione e il loro affiatamento. In secondo luogo, lo scontro diretto con l’Inter, con 8 punti di svantaggio, perde gran parte del suo fascino. Per una volta che il “rombo” sarebbe stato speculare, e dunque adatto al modulo avversario, si è giocato prima col 4-4-1-1, poi col 4-2-3-1, e infine col 4-1-4-1, da “assalto a Fort Apache”. Risultato: opporsi con i soli Poulsen e Sissoko al turbillon di Conti, Biondini, Lazzari e Cossu. Almeno 4 giocatori hanno giocato ben di sotto delle loro possibilità: Cannavaro, Molinaro, Marchisio e Diego. Del Piero è sempre lontano dalla condizione. Si salvi chi può…\r\n(Credits: Nestichannel)

Commenta