Juventus news

Verso Cardiff: Khedira è recuperato, ma rimane in dubbio

khedira cardiff
Scritto da Redazione JM

Archiviato il campionato, la Juventus inizia il conto alla rovescia verso Cardiff: il 3 giugno la finale di Champions contro il Real Madrid

È iniziato il countdown per Cardiff: tra 12 giorni la Juventus affronterà la finale di Champions League contro il Real Madrid. Archiviato il terzo double consecutivo con Coppa Italia e campionato, il sogno di Massimiliano Allegri, Gianluigi Buffon ma un po’ di tutto il popolo bianconero, rimane la “coppa dalle grandi orecchie”.

Il prossimo weekend ci sarà da affrontare prima il Bologna, nell’ultima giornata di campionato. Sarà ovviamente una gara che la Juve giocherà con una formazione ampiamente rimaneggiata. Allegri, infatti, sa bene che la sua squadra ha giocato fin qui già 55 partite ufficiali - 37 in campionato, 12 in Champions, la Supercoppa Italiana e 5 in Coppa Italia - ragion per cui i giocatori sono assai spremuti.

Dopo il Bologna, dunque, ci saranno pochi giorni per riposare e per preparare al meglio la finale di Champions League. Non ci sarà sicuramente Marko Pjaca, che rivedremo in campo la prossima stagione, così come Daniele Rugani, che non dovrebbe recuperare dall’infortunio patito alla fine del mese di aprile. I prossimi 12 giorni saranno assai importanti per recuperare al meglio Paulo Dybala, che non è proprio al top da diverso tempo.

È recuperato, ma rimane in dubbio Sami Khedira. Ieri, contro il Crotone, il tedesco è stato convocato ed è andato in panchina in via precauzionale. A questo punto, Allegri lo potrebbe schierare con il Bologna per un tempo per una sorta di test, oppure lo risparmierà nella speranza di averlo al top a Cardiff, ma senza aver fatto rodaggio. Ad oggi, di fatto, la formazione è praticamente fatta, con due dubbi sostanziali: Khedira o Marchisio di fianco a Pjanic a centrocampo, e Barzagli o Cuadrado a destra.

A Cardiff col 4-2-3-1 o 3-4-2-1?

Se giocherà il primo, sarà 3-4-2-1 con Dani Alves alto, in caso contrario sarà 4-2-3-1 con il brasiliano sulla linea difensiva e Cuadrado in avanti con le altre tre stelle Dybala, Mandzukic e Higuain.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi