Capello: “Mai detto che Conte ha fatto male a punire i giocatori”

Fabio Capello

capello-Conte-juventusNuovo capitolo nella querelle tra Fabio Capello e Antonio Conte. Oggi ‘Sky Sport’ ha mandato in onda un’intervista all’attuale CT della Russia, che però è stata realizzata prima dello sfogo del tecnico bianconero nel post partita di Juventus – Chievo. Nell’intervista, Capello fa un precisazione sul concetto espresso qualche giorno prima in merito alle “punizioni” inflitte da Conte allo spogliatoio bianconero: “Conte sta facendo delle cose buonissime, sta dimostrando tutto il suo valore – dice Capello a Sky Sport per la rubrica “I Signori del Calcio” – Ognuno gestisce il gruppo come meglio crede, non ho detto che sono contro la decisione presa da lui”.\r\n\r\nQualche giorno prima, nel corso di un’intervista a Rai Sport, Fabio Capello si era espresso così: “Io non ho mai usato metodi punitivi”. Frase che non è piaciuta a Conte che ha sbottato: “Ricordo la Juve di Capello non tanto per il gioco, ma per i due scudetti. Revocati? Quella è una fesseria, sono stati vinti sul campo”. La precisazione di Capello, nonostante sia precedente a questo sfogo, però, arriva solo oggi:\r\n

“Non è che non ho gradito la decisione di Conte – ha spiegato Don Fabio – Mi è stata fatta la domanda, io non sono per i metodi punitivi. Non mi piace che la gente venga punita perché ha sbagliato. Non l’ho mai fatto. Ma ognuno gestisce la situazione come meglio pensa, ma soprattutto ogni allenatore gestisce la squadra conoscendo i giocatori. Di fatti, è molto difficile entrare nelle decisioni degli altri allenatori, delle altre persone, se non conosci dall’interno cosa sta succedendo. Io ho detto solo che io non ho mai punito una squadra. Ho detto solo questo, non ho detto che sono contro la decisione di Conte. Io non ho mai punito”.

\r\nProbabilmente, e sottolineiamo probabilmente, fosse uscita prima questa precisazione, non si sarebeb sollevato il polverone.