in

Cancelo: il Valencia respinge la prima offerta della Juventus, ecco perché

Cancelo Juventus

Joao Cancelo è in vendita, ma solo ed esclusivamente alle condizioni del Valencia. Il club spagnolo ha infatti rispedito al mittente, ossia alla sede della Juventus, la proposta di acquisto del laterale portoghese in cambio di 15 milioni più il cartellino di Marko Pjaca (valutato 20). Secondo quanto ribadisce oggi la ‘Gazzetta dello Sport’, il lusitano rientrato dal prestito all’Inter ha già detto sì alla soluzione torinese, ma ora è necessario che la Vecchia Signora trovi l’intesa con i ‘Pipistrelli’. In mezzo ci si mette inevitabilmente il Fair Play Finanziario, che sta mettendo alle strette il Valencia e che ha ripercussioni anche nella trattativa per Cancelo.

Entro il 30 giugno, infatti, il Valencia ha bisogno di fare cassa per evitare sanzioni da parte dell’Uefa e la cifra che serve a rassicurare gli ispettori è, manco a dirlo, di 40 milioni, ossia la valutazione dell’esterno lusitano. A questo punto si giunge ad un bivio, perché la Juve è disposta ad acquistare il calciatore anche senza inserire contropartite, ma il pagamento dovrebbe essere dilazionato (5 milioni per il prestito oneroso e 25-30 milioni per il riscatto, la prima ipotesi fatta da Marotta e Paratici). Da questo punto di vista, il Valencia preferirebbe vendere Cancelo al Wolverhampton, club disposto a pagarlo subito 40 milioni, ma il calciatore si è impuntato.

Cancelo rifiuta il Wolverhampton

Accettare una neopromossa in Premier League dopo un ottimo campionato di Serie A, per Cancelo sarebbe un passo indietro e poi alla corte della Signora non riuscirebbe a dire di no. La situazione potrebbe sbloccarsi se davvero l’Atletico Madrid punterà su Rodrigo, altro pezzo pregiato del Valencia che ha una clausola rescissoria importante. Cedendolo, i Pipistrelli potrebbero accettare anche condizioni meno vantaggiose dalla Juventus per Cancelo. L’Inter, che continua a chiedere un altro anno di prestito, sembra essere tagliata fuori.