in , ,

Calcioscommesse, Abete: “FIGC parte civile. La giustizia sportiva non può usare intercettazioni”

“Se ci saranno i presupposti, la Federcalcio si costituirà parte civile per proteggere la regolarità dei campionati e chiedere i danni”. Così il presidente della Figc, Giancarlo Abete, da Zurigo dove ha preso parte al congresso Fifa che rielegge Blatter alla presidenza. “Aspetto di avere presto un quadro più preciso – ha sottolineato Abete in merito al nuovo scandalo che promette di travolgere nuovamente il calcio italiano -. Mi pare di capire che l’indagine riguardi tante partite e che non siano coinvolti dirigenti, ma soltanto ex giocatori e tesserati. Alcuni arrestati, altri indagati, e questa è già una differenza importante. È bene ricordare che la giustizia sportiva non può usare intercettazioni o controlli bancari, i mezzi necessari per svolgere le indagini. Ma dopo le investigazioni delle forze di polizia, che intanto ringrazio, dovremo provvedere per garantire la partenza dei prossimi campionati“\r\n\r\nPETRUCCI: SGOMENTO E INDIGNATO\r\n”Sono sgomento ed indignato per quanto sto apprendendo ora dopo ora. Innanzitutto – dichiara Petrucci all’Ansa – desidero rivolgere i miei complimenti alle Forze dell’Ordine e alla Procura di Cremona per come hanno condotto l’indagine. Il mondo calcio non può essere offeso e umiliato da soggetti di dubbia moralità che con i loro comportamenti scellerati infangano l’immagine di un intero sistema“.