Calciopoli: salta vertice Agnelli-Tavecchio, tocca agli avvocati

Calciopoli - Andrea Agnelli - Juventus

Calciopoli, nessun accordo tra la Figc e la Juventus, la parola ora passa agli avvocati. È quanto riferisce oggi Ruggiero Palombo sulla ‘Gazzetta dello Sport’: il presidente della Juventus Andrea Agnelli, avrebbe dovuto incontrare tra martedì e mercoledì il numero uno della federcalcio Carlo Tavecchio a Malta, ma il primo è arrivato sull’isola quando il secondo era già andato via. Quindi, la soluzione benevola auspicata da diverse parti, difficilmente ci sarà.\r\n\r\nDa una parte la Juventus chiede 443 milioni di euro di danni alla Figc, sulla base delle sentenze sportive (“nessun campionato alterato” e “prescrizione dell’Inter”) e di quelle penali (“nessun sorteggio truccato” – “tutti gli arbitri assolti tranne uno”, “responsabilità dirette della Juventus mai provata”); dall’altro la Figc che impugna le 150 pagine di motivazioni della Cassazione che parla di “strapotere ingiustificato di Moggi che otteneva vantaggi per la sua società”.\r\n\r\nSecondo Palombo la questione è già in mano agli avvocati della Figc, Medugno e Gallavotti: qualche tempo fa Tavecchio aveva paventato la possibilità di portare in tribunale la Juventus per “lite temeraria”. Vedremo come andrà a finire la decennale questione di Calciopoli.\r\n\r\n[jwplayer player=”1″ mediaid=”84140″]