Calciopoli: la Figc preme per il ritiro dei ricorsi, la Juve “riflette”

agnelli-jakarta-2014Nel corso della ‘Domenica Sportiva’ di ieri sera, il dg e ad bianconero Beppe Marotta si è lasciato andare ad una dichiarazione su Calciopoli che sta facendo molto discutere i tifosi bianconeri. “Il contenzioso con la Federcalcio? Se ritireremo la richiesta danni? E’ un argomento delicato. Attendiamo, siamo in fase di riflessione. Abbiamo perso due scudetti, quindi…”.\r\n\r\nNei giorni scorsi, il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, aveva chiesto al presidente bianconero Andrea Agnelli di ritirare i ricorsi per la restituzione degli scudetti e la richiesta danni da oltre 443 milioni di euro, in cambio della disputa dell’amichevole Italia-Inghilterra allo Juventus Stadium. Una proposta sembrata sin da subito fuori da ogni logica: da Calciopoli la Juve ne è uscita distrutta sia sportivamente che economicamente, mentre altri club si sono avvalsi della prescrizione.\r\n\r\nDurante l’ultima assemblea degli azionisti, a coloro i quali gliene hanno chiesto conto, Agnelli ha replicato di attendere il giudizio della Cassazione su Moggi e Giraudo a gennaio, prima di stabilire le prossime mosse. Le parole di Marotta, però, lasciano presagire quasi che la Juventus sia tentata di scendere a patti con la Figc. In cambio di cosa?