in

Calciomercato: Sanchez è ormai un affare tra Inter e Barcellona?

Alexis Sanchez al momento è più vicino all’Inter, anche se i rumors che ruotano attorno al centrocampista offensivo cileno si susseguono di minuto in minuto. Ieri giornata fitta di incontri: la Juventus attraverso il dg Marotta e il braccio destro Paratici ha alzato l’offerta iniziale di 20 milioni e ha prospettato nuove contropartite tecniche (Ekdal e Giandonato), che ai Pozzo non sono apparse entusiasmanti. In realtà è più verosimile il colpo Gokhan Inler, nonostante le dichiarazioni del nazionale elvetico nell’intervista rilasciata a ‘Il Mattino’ di Napoli.\r\nAl momento, il Barcellona resta il concorrente più pericoloso per Massimo Moratti, ma la pista che porta il cileno in Spagna non convince più di tanto. Potrebbe anche esserci un accordo di massima con Fernando Felicevich, il procuratore di Sanchez, ma non basta, anche se venerdì dovrebbe tenersi un incontro fra le dirigenze dei due club. Zubizarreta, direttore esecutivo del Barcellona, lo ha confermato entro la fine di questa settimana. Franco Soldati, presidente del CdA friulano, pur rimanendo tiepido sull’ipotesi Juventus, ha aperto pesantemente alla Premier League: “Ci sono in calendario diversi incontri, non solo con la Juve. Lo sviluppo della trattativa non si definirà a breve e tutto ruota attorno all’aspetto economico o alle contropartite che ci verranno offerte. Noi non tratteniamo nessuno, lo abbiamo fatto una volta e abbiamo commesso un errore. Ci sono anche il Manchester City e lo United, lo hanno seguito tutto l´anno, così come il Barcellona che in questo momento è avanti rispetto alla Juve”. L’ultima indiscrezione parla di 30 milioni di euro dal Barça più il cartellino di Bojan Krkic: un’offerta che sembrerebbe irrinunciabile. Ma Krkic al Barcellona fa tappezzeria da una vita sebbene abbia solo 21 anni e un talento superiore. Il Niño Maravilla è allettato dal Barcellona, ma ama l’Italia, ha ribadito di volerci restare e soprattutto teme di fare la fine del giovane Bojan. L’Inter gioca sulla tempestività delle sue strategie, è stata la prima a trattare Sanchez, Branca gode di vecchia amicizia con i patron Pozzo e al cileno ha offerto un contratto di 4 milioni a stagione, quasi sei volte quanto percepisce ora. E con l’Inter il problema non sarebbero certo le contropartite tecniche.\r\nIl Milan non è in corsa, non è Sanchez la mezzala promessa dal presidente Berlusconi.\r\n\r\nCredits: Il Giornale