Calciomercato, la Juventus a gennaio riprova con Armero

Armero Udinese
Pablo Armero

Armero Udinese
Pablo Armero
\r\n\r\nKwadwo Asamoah, uno dei principali protagonisti di quest’ottimo inizio di stagione della Juventus, potrebbe non essere a disposizione di Antonio Conte per circa un mese. Il centrocampista, infatti, probabilmente parteciperà alla Coppa d’Africa, in programma tra il 19 gennaio e il 10 febbraio. Considerando anche il ritiro che si fa prima della manifestazione continentale, nella peggiore ipotesi – per la Juve – il ghanese potrebbe non essere disponibile per oltre un mese.\r\n\r\nDecisamente, non una bella notizia in casa bianconera, anche perché Kwadwo sta giocando in maniera eccellente, regalando gol e assist a ripetizione. Il club di Torino, comunque, potrebbe correre ai ripari. Come? Puntando su altro calciatore dell’Udinese, ovvero Pablo Armero. Il colombiano, 26 anni, già nella scorsa sessione di calciomercato è stato vicino alla Juventus. Ora, secondo Tuttosport, la società guidata da Agnelli potrebbe tornare alla carica.\r\n\r\nIl terzino sinistro colombiano, molto abile nel gioco offensivo, ha una quotazione di mercato che si aggira intorno ai 6 milioni di euro. All’incirca è il valore di Federico Peluso. Anche il terzino dell’Atalanta piace molto al club di Torino. In ogni caso va ricordato che sulla sinistra possono giocare anche Simone Pepe, Giaccherini, De Ceglie e lo stesso Isla. Ecco perché non è detto che si intervenga in questa zona del campo.\r\n\r\nIntanto continuano le voci di mercato su Didier Drogba. L’ex attaccante del Chelsea, classe 1978, milita ora nello Shangai. In Cina ha un ingaggio faraonico, che si aggira intorno ai 10 milioni di euro l’anno fino. Si tratta di una cifra totalmente fuori dalla portata dei bianconeri. I quali però vogliono capire se c’è la disponibilità a ridursi lo stipendio. L’attaccante della Costa D’Avorio, però, non sembra avere la minima intenzione di farlo. Ecco perché l’arrivo in Serie A dell’ex di Marsiglia e Chelsea è da considerarsi praticamente impossibile. Oltre che inutile: avrebbe senso spendere certe cifre (4-5 milioni l’anno) per un calciatore ormai a fine carriera? Non è nella politica della Juve.