Calciomercato Juventus: scambio di attaccanti con la Fiorentina?

Sarri insiste per Chiesa, ai viola piace Higuain: due ostacoli sulla via dlo scambio

calciomercato juventus scambio chiesa higuain

Torna caldo l’asse di calciomercato Juventus-Fiorentina: a fare il punto delle trattative in corso è l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport. I campioni d’Italia piace molto Federico Chiesa, poiché Sarri continua a chiedere attaccanti esterni. Dopo la totale chiusura dell’estate scorsa da parte del patron Rocco Commisso, la posizione dei viola è cambiata e se Chiesa insisterà per andare via, sarà accontentato. A patto che il club acquirente porti 70 milioni di euro o contropartite in grado di pareggiare quella cifra. Una richiesta che al momento sembra fuori mercato per via di una serie di motivi: innanzitutto l’emergenza coronavirus che ha creato importanti problemi finanziari al mondo del calcio, inoltre il ragazzo non sta confermando quanto di buono fatto vedere lo scorso anno, con soli 7 gol in 30 partite.

Calciomercato Juventus: Romero per Chiesa non basta

L’impressione è che però da ambo le parti c’è la volontà di andare incontro all’interlocutore. Alla Fiorentina interessa il difensore Cristian Romero, 22enne argentino che la Juventus ha prelevato dal Genoa per 30 milioni lasciandolo in rossoblu in prestito fino al termine di questa stagione. Fabio Paratici non ha alcun problema ad inserirlo nella trattativa, anche perché non ci sarà spazio per lui a Torino dopo l’esplosione di Merih Demiral.

Higuain alla Fiorentina: gli ostacoli

L’ultima suggestione è però l’inserimento nella trattativa di Gonzalo Higuain, attaccante che presto compirà 33 anni e che negli ultimi tempi non ha dato segnali di incisività in un club, come quello bianconero, in cui devi entrare e spaccare il mondo. A Firenze lo accoglierebbero a braccia aperte, ma al momento ci sono due ostacoli verso lo scambio: innanzitutto lo stipendio da oltre 7 milioni l’anno che il Pipita percepisce a Torino e che Commisso dovrebbe spalmare su diverse stagioni; poi c’è la volontà del calciatore che l’estate scorsa ha rifiutato ad esempio una piazza di prestigio come la Roma. Sembra che la sua priorità sia il ritorno in Argentina, magari a costo zero. Un’eventualità che la Juve deve assolutamente scongiurare per questioni di bilancio.