Calciomercato Juventus: pressing su Vlahovic per giugno

La Fiorentina offre il rinnovo al centravanti serbo, che continua però a “sgusciare” a Commisso

vlahovic calciomercato juventus

Dusan Vlahovic è l’obiettivo numero uno della Juventus per il prossimo calciomercato estivo. La situazione attorno al centravanti serbo classe 2000 è in rapida evoluzione, con la Fiorentina abbastanza nervosa nei confronti del calciatore. Il patron viola Rocco Commisso ha più volte proposto il prolungamento di contratto, ma sembra che l’agente di Vlahovic sia “sgusciante”. Dall’atteggiamento del serbo e il suo entourage sembra che ci sia qualcosa sotto e stando a quanto riferiscono oggi alcune testate giornalistiche, la Juve sarebbe una delle opzioni più concrete.

Calciomercato Juventus: le resistenze di Rocco

Vlahovic ha il contratto in scadenza a giugno 2023, ragion per cui la prossima estate, senza rinnovo, la Fiorentina farà bene a cederlo al miglior offerente per evitare di perderlo a zero a febbraio 2023. La posizione della Fiorentina è fin troppo chiara: vuole blindarlo a tutti i costi, ma se non ci riuscirà il prezzo sarà fissato su almeno 60 milioni di euro. Una cifra che non spaventa la Juve, che potrebbe arrivarci con una formula simile a quella utilizzata per assicurarsi Federico Chiesa con la stessa fiorentina o Manuel Locatelli con il Sassuolo.

Perché Vlahovic e non Haaland

Non è un problema nemmeno l’ingaggio, visto che Vlahovic attualmente guadagna 800mila euro l’anno. La Juventus avrebbe pronto per lui un contratto di 5 anni con un ingaggio almeno 5 volte superiore. Durante la sessione estiva del mercato, la Vecchia Signora ha parlato a lungo con il suo agente proprio per porre le basi in vista del 2022. I contatti, ovviamente, sono proseguiti, perché la società bianconera vuole evitare aste o giochi al rialzo prima della fine del campionato.

Per chi si chiedesse come mai la Juventus punterebbe su Vlahovic e non su Erling Haaland, ad esempio, la cui clausola rescissoria non è così proibitiva, ovvero 75 milioni (più bonus), il motivo è molto semplice. La Juve può permettersi ancora colpi importanti nonostante la situazione economica difficile, ma non vuole sobbarcarsi “nuovi Ronaldo”. Per Haaland, infatti, Raiola chiederebbe uno stipendio mostruoso per cinque anni (20 milioni?), oltre ad una commissione in doppia cifra (qualcuno parla addirittura di 20-40 milioni) con conseguenze simili a quelle viste dopo l’arrivo di CR7.