Calciomercato Juventus: Locatelli ed Emerson a gennaio se partono in due

In caso di due cessioni nel mercato di riparazione, la Juve ci riproverà per due pallini di Paratici

calciomercato juventus locatelli emerson

La Juventus approfitta della sosta per fare il punto sulla rosa in vista del prossimo calciomercato. Mister Andrea Pirlo ha concesso ai suoi tre giorni di assoluto riposo, durante i quali approfitterà con la dirigenza per fare il punto dopo queste prime 10 partite ufficiali giocate. Risultati e prestazioni in chiaroscuro per la Vecchia Signora, con il nuovo tecnico che non ha mai avuto a disposizione la rosa al completo causa Covid ed infortuni. Inevitabile pensare di fare qualcosa a gennaio, ma ad ogni ingresso dovrà corrispondere necessariamente una cessione.

Calciomercato Juventus: Locatelli ed Emerson le priorità

In attesa di capire cosa ne sarà di Giorgio Chiellini, che continua ad essere più in infermeria che in campo, si valuta l’acquisto anche di un nuovo centrale, ma le priorità sembrano altre. Pirlo ha più volte ripetuto di avere solo centrocampisti da mediana a due, ma se avesse un regista proverebbe a cambiare modulo. Tutti gli indizi portano a Manuel Locatelli (22) del Sassuolo, giocatore del quale mister De Zerbi non vorrebbe mai privarsi almeno fino alla prossima estate. Il prezzo è stato fissato sui 30-40 milioni, ragion per cui se davvero vorrà affondare il colpo, Paratici dovrà presentarsi con un’offerta importante (non all’orizzonte) o con una formula molto conveniente, condita da una contropartita tecnica di livello.

Discorso analogo per Emerson Palmieri, esterno sinistro di 26 anni a cui le scarpe stanno sempre molto strette al Chelsea. I contatti con il club londinese non si sono mai interrotti e la Juventus, dopo essere stata vicina al terzino azzurro già a settembre, ci riproverà a gennaio. La formula proposta è quella di un prestito, magari biennale, con diritto di riscatto, che diventa obbligo a determinate condizioni.

Via Bernardeschi e Frabotta?

Locatelli ed Emerson sarebbero due innesti importanti, ma occorre fare i conti con le liste e la situazione economica tragica del calcio in generale. La Juve ha già Khedira che viene pagato per stare fuori rosa (circa 10 milioni lordi) e non potrà permettersi altri sprechi. Per innestare due nuovi giocatori dovranno uscirne altrettanti tra quelli attualmente nella lista Champions. Uno dei nomi più gettonati è quello di Federico Bernardeschi, ma l’ex viola ha uno stipendio importante e non è facile trovargli una sistemazione nel calciomercato di riparazione. Un altro sacrificabile potrebbe essere il giovane Gianluca Frabotta, che potrebbe finire almeno in prestito fino a giugno.