Calciomercato Juventus

Calcio mercato Juve: Neto è del Valencia, ora Szczesny?

calcio mercato juve neto
Scritto da Redazione JM

In Spagna sono sicuri: Neto è ormai del Velancia, la Juve sul mercato per trovare un degno sostituto, Szczesny in pole, Donnarumma difficile

Calcio mercato Juve. Norberto Murara Neto al Valencia, manca solo la firma del portiere brasiliano. Come riferisce oggi ‘Tuttosport’, continua ad essere assai caldo l’asse con i ‘Pipistrelli’, dopo la cessione a gennaio scorso del centravanti Simone Zaza. A ore dovrebbe esserci l’incontro risolutore, dopo del quale arriverà la firma da parte di Neto e l’annuncio ufficiale di entrambi i club. L’estremo difensore sudamericano ha già l’intesa di massima con il club spagnolo, ma c’è ancora da limare qualcosa sulla valutazione del cartellino.

Per cedere Neto il dg Beppe Marotta vuole incassare 12 milioni di euro, mentre il Valencia ha replicato con una proposta di prestito oneroso e riscatto fissato nel 2018. L’impressione è che si chiuderà con un’operazione da 9-10 milioni totali.

Calcio mercato Juve: se Donnarumma…

La cessione di Neto, dovrebbe accelerare l’acquisto di Wojciech Szczesny, 26enne portiere polacco rientrato all’Arsenal dopo due anni di prestito alla Roma. Fin qui l’operazione è stata appunto frenata dalla trattativa in uscita del brasiliano, ma anche dal caos che regna attorno a Gianluigi Donnarumma. Marotta ha ammesso che la Juve ha il dovere di provarci per l’estremo difensore rossonero in scadenza di contratto nel 2018, anche se agli Europei Under 21 in Polonia è parso tutt’altro che irresistibile. Il club bianconero ha sempre avuto il portiere della nazionale e vorrebbe proseguire con questa tradizione. Se non ci fossero degli spiragli, si virerebbe decisamente su Szczesny.

Al momento la trattativa è congelata con l’offerta della Juventus ferma a 4 milioni di euro, contro i 15 circa chiesti dai ‘Gunners’. Troppi per un numero uno che tra poco più di sei mesi potrebbe essere tesserato a costo zero per la stagione successiva.

Foto: Roberto Vicario

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi