Il boom social della Juve e l’impatto sui conti

Ronaldo continua a trascinare la Juventus sui social: obiettivo 100 milioni di follower

juventus social introiti

La Juventus ha incrementato il proprio seguito sui social network del 68,6% da quando è sbarcato a Torino un certo Cristiano Ronaldo. In totale, i follower della Juve sono passati da 49.700.000 a 83.800.000, soprattutto grazie ad un incremento importante su Instagram. Come ricorda l’analisi realizzata da Luca Scarinzi, su Instagram il club di Andrea Agnelli ha raggiunto quota 31,1 milioni di follower, superando il Manchester United e salendo al terzo posto dietro solo a Real Madrid (77,5) e Barcellona (76,3). Basti pensare che a luglio del 2018, la Vecchia Signora non superava i 10 milioni di follower.

Boom anche su YouTube, dove la Juventus è ora la quarta società più seguita con 2,2 milioni di iscritti al canale (era decima con 800.000 iscritti), ma ancora molto lontana da Barcellona (7,9) e Real Madrid (5). Meno importante la crescita su Twitter, social sul quale la Juve è presenta con sei account – italiano, inglese, spagnolo, indonesiano, giapponese e arabo – che comunque le hanno consentito di superare il Milan diventando anche qui il club italiano con più utenti al seguito, ovvero 9,3 milioni. Importante l’incremento su Facebook, con il passaggio da 31,5 milioni a 39 milioni di like nell’ultimo anno. Importante l’incremento di fan in Italia (+20%), ma si segnalano anche Indonesia (11,7%), Egitto (+6.1%), Messico (+5.6)%, Algeria e Brasile (+4.6%).

Juve: obiettivo 100 milioni di follower

Presente anche su Sina Weibo, il cosiddetto Twitter cinese, la Juventus è passata da luglio 2018 ad oggi da 200.000 a 2,2 milioni di seguaci cinesi. Il totale fa 83,8 milioni di follower in tutto il mondo e il prossimo traguardo è fissato sui 100 milioni e potrebbe essere raggiunto già entro dicembre prossimo. È chiaro che nell’era degli influencer, l’aumento di like e follower sospinto anche dalla presenza di CR7, rappresenta un’esposizione maggiore del brand Juve. Che si traduce sostanzialmente in contratti più ricchi con gli sponsor che vogliono pubblicizzare i propri prodotti tramite i canali ufficiali della società bianconera. E anche in nuovi canali di sfruttamento per il marketing. Insomma, la strada è tracciata e da qui in poi sarà solo discesa.