Bonucci elogia Allegri, ma Paratici lo vuole al Tottenham

Nuove indiscrezioni di mercato sul numero 19 della Juventus

bonucci allegri tottenham paratici

Leonardo Bonucci è tornato a parlare dal ritiro della nazionale italiana e tra i tanti argomenti trattati c’è stato anche il ritorno alla Juventus di Massimiliano Allegri. “È stata la scelta giusta – commenta il numero 19 bianconero – Una volta tolto l’incarico a Pirlo è stato giusto scegliere un allenatore con grandissima esperienza, che conosce la Juventus e che ci aiuterà nella gestione e nell’arrivare agli obiettivi che un club come la Juventus si prefigge ogni anno”.

Bonucci: prima la Roma, ora il Tottenham

L’esperto difensore viterbese ha sottolineato anche che il mercato non stia influenzando il lavoro che gli azzurri stanno svolgendo a Coverciano. Le indiscrezioni sui nazionali italiani sono però tantissime, con Donnarumma al centro di un vero e proprio intrigo con la Juventus, ma c’è anche lo stesso Bonucci nel bailamme di voci. Nei giorni scorsi, il numero 19 è stato accostato alla Roma, mentre nelle ultime ore il club più gettonato è il Tottenham. La società londinese non ha ancora ufficializzato l’ingaggio di Fabio Paratici, ma pare che il dirigente stia già lavorando sotto traccia per la rosa che sarà affidata con ogni probabilità al tecnico olandese Erik ten Hag.

Paratici punta anche Kulusevski?

Inevitabile che Paratici si tuffi anche sui calciatori che conosce meglio e secondo calciomercato.com tra questi ci sarebbe proprio Bonucci, ma anche un altro bianconero, ovvero Dejan Kulusveski. Considerato che gli Spurs dovrebbero giocare con la difesa a tre, il 34enne centrale viterbese della Juve potrebbe essere un colpo in linea con le esigenze tattiche. Se la Juventus dovesse accettare e il calciatore pure (lo vediamo restio a lasciare l’Italia con tutta la famiglia), potrebbero cambiare le strategie difensive, con Demiral che a quel punto rimarrebbe a Torino.

Quanto a Kulusevski, anche se il ragazzo non ha reso al primo anno per come si sperava dalle parti della Continassa, gli sarà data sicuramente una seconda chance. Le possibilità che il Tottenham ne ottenga il cartellino sono molto basse.