Bonucci e Demiral costretti agli straordinari con Verona e Barcellona

Dopo sole 5 partite la difesa della Juventus è in emergenza totale

bonucci demiral

Domenica sera contro il Verona, la Juventus avrà a disposizione solo due centrali: Leonardo Bonucci e Merih Demiral. Ceduti Rugani e Romero per fare spazio nelle liste, Andrea Pirlo deve fare i conti con gli endemici problemi fisici di capitan Giorgio Chiellini, aggravati dal fatto che gli impegni di club sono frequenti e a questi si aggiungono anche quelli della nazionale. A 36 anni, il centrale toscano non riesce a giocare ogni tre giorni e il rischio è quello di rivedere lo stesso fil delle ultime stagioni, con il capitano fuori per gran parte della stagione.

Bonucci, Demiral e Danilo gli ultimi difensori rimasti a Pirlo

Un rischio che evidentemente alla Continassa hanno calcolato, ma fatto sta che in attesa di Matthijs de Ligt, che si è già allenato in parte col gruppo e che dovrebbe essere pronto a novembre contro lo Spezia, per le prossime due partite Pirlo non avrà alternative. Gli esami cui si è sottoposto Chiellini non hanno evidenziato lesioni, ma per il suo pieno recupero ci vorrà tra una settimana e 10 giorni. Oltre alla gara con l’Hellas Verona di domenica sera, insomma, salterà anche la seconda uscita di Champions League contro il Real Madrid.

A questo punto, Pirlo deve pregare che Bonucci, Demiral e Danilo siano ben visti dalla dea bendata, perché non sono a disposizione nemmeno McKennie (che in passato ha anche giocato da difensore) né Alex sandro, che potrebbe fare il terzo di difesa. Insomma, dopo sole cinque partite ufficiali la difesa della Juventus è in emergenza totale e non si può fare altro che appellarsi alle idee del mister. Alcune delle sue scelte, per molti fantasiose, sono anche dettate dalle ristrettezze di rosa.