Bonucci: “A Cardiff non è successo niente”, pronto ad adire vie legali

bonucci cardiff

Leonardo Bonucci è pronto ad adire le vie legali: il difensore della Juventus è stufo delle illazioni in merito a quanto sarebbe accaduto a Cardiff durante l’intervallo della finale di Champions League persa contro il Real Madrid. I quotidiani ‘Repubblica’ e ‘La Stampa’ hanno pubblicato in questi giorni ricostruzioni di quanto sarebbe accaduto dopo i primi 45 minuti di gioco, con presunte liti tra lo stesso Bonucci e Barzagli, ma anche con l’argentino Dybala.

Ricostruzioni che hanno fatto discutere tanto i tifosi della Juve sui social network, ma che secondo uno dei protagonisti diretti, non avrebbero alcun fondamento. Così, prima di far parlare direttamente gli avvocati, Leonardo Bonucci ha pubblicato su Facebook un lungo post nel quale smentisce seccamente tutto, come già hanno fatto nei giorni scorsi già Massimiliano Allegri e Beppe Marotta, due testimoni oculari dello spogliatoio di Cardiff.

“In merito a quanto scritto negli ultimi giorni da alcune testate giornalistiche riguardo presunti litigi e scontri verbali che avrebbero visto come protagonisti il sottoscritto ed altri miei compagni – esordisce Bonucci – credo sia arrivato il momento di fare una sola precisazione: Nulla di quanto è stato scritto, raccontato o ricostruito ha del vero. Non c’è stato nessun diverbio, né tantomeno atti fisici che riguardino me o qualcun altro. L’intervallo tra il primo e il secondo tempo della finale UCL è stato un intervallo come tanti altri dove, lo ripeto, nulla è accaduto. Queste sono le uniche parole che ho da dire al riguardo di questa vicenda e spero siano le ultime. Nel caso in cui non fossero sufficienti a chiarire la situazione e a ristabilire la verità – conclude seccato – , sarò pronto a rivolgermi ai miei avvocati per tutelare il mio nome e la mia onorabilità”.