in

Bonucci ad AS: “Per tornare alla Juve ho rifiutato il Real”

bonucci real juventus

Alla vigilia di Atletico Madrid-Juventus, Leonardo Bonucci ha rilasciato un’intervista al quotidiano spagnolo AS, che gli ha dedicato addirittura la prima pagina. Dopo aver lasciato Torino per trasferirsi al Milan, il numero 19 è riuscito a stare lontano dalla Vecchia Signora solo per una stagione, poi è rientrato alla casa madre: “L’anno scorso ero quasi sempre a Milano e mio figlio Lorenzo non mi ha mai visto. Se tifa sempre Torino? Appena è arrivato Cristiano sembrava potesse cambiare – rivela – ma da quando ha iniziato a giocare con i bambini del Torino è tornato sui suoi passi”.

Insomma, la famiglia è il motivo principale per il quale Bonucci è tornato alla Juventus, ma c’era anche la possibilità di ritrovare tanti amici e l’ambiente nel quale ha sempre reso al meglio. “Con Barzagli e Chiellini ci divertiamo insieme e ci completiamo: ognuno esalta le qualità dell’altro. Ritrovare Buffon in Champions League? Preferirei di no, Gigi è il numero uno ma anche un grande amico. Sono cresciuto con lui. È strano voltarsi e non vederlo. Il Real? È vero, mi ha cercato. È stato un orgoglio – ammette – ma la Juventus e il richiamo di tornare a casa mi hanno preso il cuore”.

Infine, una battuta su CR7, l’uomo su cui la Juventus ha puntato per provare a vincere la Champions: “Cristiano Ronaldo? È una macchina, sta sempre in palestra”.

Bonucci AS