Bernardeschi-Juve: incontro chiarificatore, presa una decisione definitiva

Nei giorni scorsi gli agenti di Federico Bernardeschi hanno incontrato Paratici e Nedved

bernardeschi dirigenza juve

Ad inizio settimana, chi cura gli interessi di Federico Bernardeschi ha incontrato la dirigenza Juve. Lo scrive l’edizione domenicale del Corriere dello Sport, secondo cui il vertice sarebbe servito a fare chiarezza sulle voci circolate in questi giorni. Radio mercato riferisce infatti che il Barcellona si sarebbe fatto nuovamente avanti per il fantasista di Carrara, eventualità in merito alla quale ieri il tecnico Maurizio Sarri ha dichiarato: “A me nessuno ha detto nulla di questa cosa, per me è un qualcosa che non esiste”.

Lo scambio Bernardeschi-Rakitic non si farà

Dopo il tentativa della scorsa estate, i blaugrana avrebbero nuovamente provato a scambiare il 32enne Rakitic con il 25enne Bernardeschi, chiedendo anche un conguaglio a proprio favore. Al di là della trattativa tra i club, sulla quale si sarebbe potuto anche lavorare, la posizione del numero 33 della Juventus è chiara e il suo agente l’ha ribadita anche a Nedved e Paratici. Bernardeschi non si muove almeno fino a fine stagione. Cambiare ora, per giunta per un club di assoluto prestigio ma nel quale chiunque farebbe fatica a giocare titolare, non è nelle intenzioni del centrocampista toscano.

Mezzala alla Juve, attaccante in nazionale

L’ex viola rimarrà a Torino per giocarsi le sue chance fino al termine della stagione e poi vivrà l’esperienza dell’Europeo, che nelle intenzioni del ct Roberto Mancini lo vedrà protagonista. Solo dopo deciderà il da farsi: l’impressione è che non sia più considerato uno dei perni del progetto futuro, ma prima di lasciare uno dei club più prestigiosi al mondo, Bernardeschi vuole valutare bene ogni aspetto. Insomma, inutile continuare a discuterne ora, perché il ragazzo è concentrato sul lavoro che sta svolgendo per imparare a giocare anche da mezzala, poi penserà alla rassegna continentale nella quale il ct della nazionale italiana ha già ammesso di volergli riservare un posto da attaccante esterno.