Il Bayern Monaco può restituire Douglas Costa alla Juventus subito

In caso di rientro nella sessione di gennaio, il brasiliano potrebbe essere ceduto nuovamente

douglas costa bayern restituzione juventus

Il Bayern Monaco non è per nulla contento del rendimento di Douglas Costa (30) e pensa di rispedirlo alla Juventus. A giugno, ma non è da escludere già a gennaio: le voci provenienti dalla Germania rimbalzano su Gazzetta.it, che fa il punto della situazione in merito alla posizione del brasiliano, che ha un contratto con il club bianconero fino al 2022. Fin qui in Baviera Douglas Costa ha giocato in tutto 614’ minuti, risultanto il meno utilizzato tra gli attaccanti esterni in rosa, dietro a Gnabry, Sané e Coman. Il suo minutaggio è addirittura identico a quello del 17enne Musiala.

Douglas Costa: rientro flop al Bayern

Insomma, le cose non sono andate come tutti si aspettavano, a partire dalla Juventus, che sperava in una cessione definitiva a giugno, passando per mister Flick, che sembra non saper che fare con il brasiliano, nell’ultimo turno nemmeno convocato contro il Friburgo. Nel caso in cui fosse rispedito subito a Torino (è stato ceduto in prestito secco per una stagione), Douglas Costa rappresenterebbe un problema in più per la dirigenza bianconera. Il brasiliano non rientra nei piani di Pirlo e per giunta ha uno stipendio pesantissimo di cui il club vuole liberarsi.

Il brasiliano rientra alla Juventus oppure…

In questo senso, viene in soccorso della Juventus la nuova normativa Fifa che consente di vestire nell’arco di questa stagione anche tre diverse maglie. Insomma, con il regolamento precedente, se Douglas Costa fosse tornato in Italia sarebbe dovuto rimanere alla Vecchia Signora, invece ora c’è la possibilità di un prestito ad un’altra squadra. Quale?