Arthur: terapia d’urto per cercare di evitare l’intervento

Il brasiliano scalpita, vorrebbe essere a lottare con i compagni, ma c’è molta prudenza

arthur teapia urto intervento

Non solo Dybala, tra gli infortunati della Juventus quello che preoccupa di più assieme all’argentino è il brasiliano Arthur. L’ex Barça è alle prese con una calcificazione di natura post traumatica a livello della membrana interossea che potrebbe essere stata aggravata (ma non causata) dal contrasto di gioco con Romero durante Juve-Atalanta del girone di andata. Come nel caso della Joya il rientro non è dietro l’angolo e anzi, ci sono anche dubbi sulla possibilità di un rientro da qui a fine stagione.

Arthur scalpita, ma non può giocare

Il giocatore scalpita, se fosse per lui sopporterebbe il dolore e scenderebbe in campo di fianco ai compagni per dare una mano in un momento assai delicato. Lo staff medico della Juventus, come riporta oggi Tuttosport, sta facendo di tutto per evitare l’intervento, ragion per cui si proseguirà ancora per qualche settimana con le onde d’urto e il nuoto. L’obiettivo è quello di averlo a disposizione con il Porto, ma del domani non v’è certezza e nessuno può dire ad oggi se la tabella inizialmente stilata sarà rispettata.