Arnel Jakupovic: il bomber che sta incantando con la Juventus Primavera

Arnel Jakupovic

Si chiama Arnel Jakupovic, ha 20 anni ed è stato prelevato dalla Juventus a gennaio, durante la sessione di riparazione del calciomercato, con la formula del prestito. Arrivato dall’Empoli, il centravanti austriaco ma di origini bosniache, ha avuto un impatto per certi versi devastante con il campionato Primavera. Sabato scorso, con la squadra allenata da mister Dal Canto, ha messo a segno una doppietta contro il Chievo, meritandosi subito il diritto di allenarsi con i “grandi”. Per Dal Canto non è una sorpresa, poiché lo aveva lui stesso già allenato lo scorso anno nella Primavera dei toscani, mentre Allegri è stato positivamente impressionato.

Spiccato senso del gol, Jakupovic ha un repertorio abbastanza variegato, tanto che alcuni addetti ai lavori lo hanno accostato ad un certo Zlatan Ibrahimovic. Cresciuto nelle giovanili dell’Austria Vienna, disputa il campionato Under 18 con quella maglia, mettendo a segno qualcosa come 21 reti in 20 partite. Su di lui si fiondano gli scout di diversi top club europei, ma è il Middlesbrough ad assicurarselo per la stagione sportiva 2015-2016, che chiuderà con 20 apparizioni nella seconda squadra, con 13 reti all’attivo. Gli inglesi sono stati il trampolino di lancio verso il calcio italiano: lo acquista l’Empoli, con cui ha modo di mettersi in mostra con la formazione Primavera agli ordini appunto di mister Dal Canto.

Arnel Jakupovic con Dal Canto nel destino

Nel frattempo, arriva anche il premio da parte della nazionale Under 21 austriaca, con 9 presenze e cinque reti, che sono arrivate dopo aver timbrato il cartellino 12 volte in 16 presenze con l’Under 19. A gennaio il trasferimento in prestito con diritto di riscatto alla Juventus: l’impatto è stato ottimo, Jakupovic sta incantando in partita e in allenamento e non è un caso che Pjanic lo abbia già “adottato” quasi come un fratello. Esattamente come Ferdinando Del Sole, trattandosi di un ’98 e quindi un fuoriquota per la Primavera, sarà costantemente aggregato alla prima squadra in modo tale da maturare ancora più rapidamente. A giugno, con ogni probabilità sarà riscattato e sarà poi mister Allegri a decidere il da farsi assieme di comune accordo con la dirigenza. Sarà uno dei tanti giovani passati da Vinovo negli ultimi anni o finalmente la Signora ha trovato un grande prospetto per il futuro?