in

Anche Diaz accusa di doping la Juventus, replica Di Livio: “Si vergogni”

Spain v Italy - Group C: UEFA EURO 2012Non bastasse il servizio privo di prove della TV olandese, ci ha pensato anche Ramon Diaz, tecnico del River Plate che nel ’96 perse la finale di Coppa Intercontinentale, a gettare fango sulla Juventus: “Sono passati tanti anni, ma c’era una differenza enorme nella condizione fisica non solo rispetto a noi, ma anche ad altre squadre nel campionato italiano”, dice l’argentino. Mentre la società bianconera tace, la replica arriva da uno dei protagonisti di quella super Juve, ossia dal ‘soldatino’ Angelo Di Livio: “Ramon Diaz si deve vergognare, la Juve ha vinto perché era più forte”, dice l’ex ala destra a Radio Manà Sport.\r\n\r\nLa Juventus battè il River con un gran gol di Alessandro Del Piero:\r\n

“Dopo 17 anni a Ramon Diaz brucia ancora la nostra vittoria ai danni del suo River – continua Di Livio -. Abbiamo vinto quel trofeo e la Coppa dei Campioni qualche mese prima perché eravamo più forti e meglio allenati. Se avessimo fatto uso di sostanze illegali non avremmo vinto solamente ai rigori contro l’Ajax e con un gol di Del Piero su un mio calcio d’angolo nel finale contro gli argentini. Li avremmo potuti asfaltare nel gioco e nel risultato, al contrario entrambe le finali sono state gare molto equilibrate e molto dure fino all’ultimo minuto”. \r\n\r\n“Inoltre – conclude Di Livio – vi erano controlli antidoping a sorteggio e non mi pare siano emersi problemi. La delusione provocata dalle parole di Diaz deriva dal fatto che lui è un professionista, ex grande attaccante e attuale ottimo allenatore, non un tifoso dal quale mi potrei anche aspettare certe dichiarazioni”.

\r\nFoto Getty Images – Tutti i diritti riservati