L’ammissione di de Ligt al termine di Juventus-Parma

Il difensore bianconero ammette che il centrale di destra è un ruolo che gli viene meglio

de ligt juventus parma 2-1

Matthijs de Ligt ha analizzato la partita della Juventus al termine della vittoria ottenuta ieri sera contro il Parma per 2-1. Non è stata una Juve molto brillante, ma come sottolinea il difensore olandese, l’importante era vincere e approfittare del mezzo passo falso dell’Inter. “Per noi è molto importante vincere, volevamo vincere ed è importante averlo fatto”, ha sottolineato a Juventus TV l’ex Ajax. Ancora una volta decisivo Cristiano Ronaldo, che con la doppietta di ieri ha messo insieme 11 gol nelle ultime 7 partite. “CR7 è fantastico, sa come giocare, sa come vincere, te lo può insegnare. È il più forte di tutti, ha una grande esperienza, cerco di imparare da lui tutti i giorni e cerco di guardarlo per migliorarmi”.

Facendo un bilancio dei suoi primi sei mesi in Italia, de Ligt si ritiene soddisfatto: dopo un inizio in salita, la situazione è molto migliorata negli ultimi tempi, nonostante un periodo di sofferenze per alcuni problemi atletici. “Sono veramente contento – ammette – . È stato scritto molto, ma se mi metto in comparazione con sei mesi fa, credo di essere cresciuto molto. Non è tanto importante quello che sei adesso, ma quello che puoi essere in futuro e quanto puoi crescere alla tua età. Cerco di migliorarmi, di far crescere le mie conoscenze e sono contento dei miei primi sei mesi”.

De Ligt: “Centrale di destra mi viene più naturale”

Infine un’ammissione sul ruolo: nella prima parte di stagione, de Ligt ha giocato sul centrosinistra, ma ora che agisce come centrale di destra sta rendendo meglio. “È abbastanza indifferente perché sono di piede destro, posso giocare anche a sinistra, non è un problema. Ho giocato a destra all’Ajax – conclude – , sono più abituato e mi viene più naturale”.