Allegri punisce Frabotta, Fagioli e Di Pardo: ora la cessione

Il tecnico della Juventus ristabilisce le regole, nssuno sconto per i tre giovani ritardatari

allegri fagioli punizione

Massimiliano Allegri ha deciso di mettere subito a posto alcune cose alla Juventus, a partire dalla disciplina. Ieri sono si sono visti durante l’amichevole Juventus-Cesena quattro calciatori. Per Luca Pellegrini il motivo è da ricercarsi nel programma di riatletizzazione che sta seguendo per via degli infortuni patiti lo scorso anno al Genoa. Per Gianluca Frabotta, Nicolò Fagioli e Alessandro Di Pardo, invece, è scattata la punizione. I tre si sono presentati in ritardo al campo e siccome sei alla Juventus, un club in cui Cristiano Ronaldo si presenta alla Continassa con un minimo di un’ora di anticipo, un signor nessuno non può permettersi di mancare di rispetto ai compagni. Men che meno prima di un’amichevole importante nella quale puoi metterti persino in mostra e guadagnarti la conferma.

Allegri: pugno duro con tre Under

Mister Allegri non è nuovo a questi provvedimenti, come è lì a testimoniare lo sgabello di Oporto, una situazione in cui la Juve si andò a giocare la partita più importante della stagione senza uno dei suoi titolarissimi. In questa sua seconda avventura il tecnico livornese è ancora più duro e determinato e non accetterà “sgarri” da nessuno. Per Frabotta ci sarà sicuramente la cessione, poiché la trattativa con l’Atalanta è a buon punto, mentre per Fagioli e Di Pardo a questo punto la permanenza si fa molto difficile. Allegri li ha voluti tenere durante il ritiro proprio per testarli. L’episodio di ieri non li mette di certo in una buona posizione.

Fagioli recidivo

Spiace soprattutto per Fagioli, che è un prospetto sul quale il mister credeva molto, ma purtroppo il ragazzo non è la prima volta che si rende protagonista di gesti incosulti. L’anno scorso il video con il coro “pescarese nomade” che mise in imbarazzo la Vecchia Signora, da sempre in prima linea contro discriminazioni di ogni sorta.