Allegri: “Presi troppi gol in amichevole, non va bene”

Le parole di Massimiliano Allegri alla vigilia dell’amichevole Juventus-Atalanta

allegri intervista atalanta juventus

Massimiliano Allegri sa bene cosa vuole vedere domani durante l’amichevole che la Juventus disputerà contro l’Atalanta. “Innanzitutto per vedere le condizioni di alcuni, prima di tutti Dybala – sottolinea al canale ufficiale del club – che rientrerà e anche la condizione generale della squadra a che punto siamo. E’ un test importante per noi, un bell’allenamento e poi da martedì quando riprenderemo dobbiamo focalizzarci sulla stagione, a Udine è una partita da tre punti e quindi bisogna farsi trovare pronti. Come ho visto Paulo? L’ho visto bene come tutti gli altri, stiamo lavorando bene, è normale che la condizione di alcuni è migliore e di altri meno anche per l’arrivo scaglionato. Da martedì saremo pronti per l’Udinese”.

Allegri: “Ramsey bene davanti la difesa”

A centrocampo, viste le assenze concomitanti di Arthur, Rabiot e McKennie per la prima di campionato, Allegri continuerà con Ramsey e Bentancur. “Ramsey per la seconda volta in quel ruolo ha fatto una buona partita e può ancora migliorare. Danilo è talmente intelligente, può giocare da terzino e sono rimasto contento. È stata una buona prova – ammette – dispiace per il risultato, era la seconda amichevole, la prima tutti insieme. L’Atalanta? È una realtà del campionato italiano, Gasperini sta dimostrando di essere un grande allenatore. Una squadra fisica, che corre ed ha dimostrato di fare bene anche in Europa. Sarà una tra le otto candidate a vincere lo Scudetto”.

Chiesa meglio sull’out destro

Di sicuro, in vista dell’inizio del campionato, Allegri vuole invertire la tendenza a prendere sempre gol. “Abbiamo subito sempre gol nelle amichevoli e questo non va bene, sotto quell’aspetto lì bisogna migliorare. A Barcellona abbiamo fatto alcuni contropiedi dove bisognava fare dei gol perché troppe volte arriviamo troppe volte davanti alla porta con facilità senza segnare. È una questione di condizione, questa settimana abbiamo fatto fatica, domani speriamo di fare un buon allenamento per farci trovare pronti per Udine. Chiesa? La sua qualità migliore è quella realizzativa, tira molto in porta, bravo nell’uno contro uno. Giocando a destra può rendere al meglio anche se a sinistra ha fatto delle buone partite”.

Quanto al campionato, Allegri ribadisce il suo concetto: sarà una lotta scudetto equilibrata. “Mi aspetto un campionato equilibrato come sempre, con 38 tappe dove bisogna dare continuità ai risultati. Si deve avere la voglia di partire col piglio per vincere, bisogna essere una delle candidate a vincere e a marzo – conclude – lì per lottare per lo Scudetto”.