in

Allegri nel mirino del Manchester United: chi al suo posto alla Juve?

© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri è uno dei candidati alla panchina del Manchester United per la prossima stagione. Dopo aver licenziato José Mourinho, i Red Devils hanno affidato la panchina ad Ole Gunnar Solskjær, cui spetta il compito di fare da traghettatore fino a giugno. Poi, ha già annunciato il club inglese, sarà scelto con calma il tecnico che dovrà guidare la rinascita di una delle società più prestigiose al mondo. Non è la prima volta che circolano voci del genere, ma pare che Allegri sia in cima alla lista dei candidati e a giugno potrebbe esserci una vera e propria girandola di panchine.

Nonostante il contratto in scadenza nel 2020, infatti, quella attuale potrebbe essere l’ultima stagione del tecnico toscano alla Juventus. Se vincesse la Champions, infatti, sarebbe la naturale conclusione di un ciclo, ma se non la vincesse potrebbe essere la società bianconera a voler cambiare per provare con un nuovo tecnico. A ciò si aggiunga che lo stesso Allegri ha più volte ammesso di voler fare un’esperienza all’estero prima di allenare la nazionale italiana. E considerato che ha anche giurato di voler allenare ancora per 4-5 anni al massimo, con le tempistiche ci siamo.

Zidane più di Inzaghi alla Juve

Lo United rappresenterebbe per prestigio la soluzione migliore, ma la Juventus non si farebbe di certo cogliere impreparata. Voci molto accreditate parlano di Zinedine Zidane pronto a subentrare dopo ave rifiutato proprio la panchina dei Red Devils. Di recente, Zizou ha ricordato la sua esperienza in bianconero con una foto apparsa sui suoi profili social, a conferma che Torino e i colori di Madama sono sempre nel suo cuore. Più lontano, al momento sostanzialmente scartato, Simone Inzaghi, tecnico della Lazio che quest’anno non sta confermando quanto di buono fatto vedere nelle passate stagioni.