Interviste Video Juventus

Allegri: “Mandzukic e Chiellini recuperati, Howedes ancora out” [VIDEO]

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Sassuolo-Juventus: ecco chi giocherà e chi no domenica all’ora di pranzo

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Sassuolo-Juventus, dando importanti indicazioni sulla formazione. Inevitabile che la prima domanda fosse sul KO rimediato al Camp Nou di Barcellona:

“Bisogna ragionare sugli errori. La squadra ha fatto un bel primo tempo – le parole riferite da ‘Sportmediaset’ – , poi potevamo evitare il primo gol ma a Barcellona può capitare. Nella ripresa bisognava continuare a giocare come nel primo tempo, ma se poi lasci campo aperto al Barcellona è più difficile recuperare le partite. Da quella partita dobbiamo trarre degli insegnamenti. Noi dobbiamo giocare come sappiamo, con le nostre qualità tecniche. Abbiamo la possibilità di poter giocare contro queste squadre e batterle. Nessuna presunzione, abbiamo avuto un po’ di scoramento dopo il gol preso. Poi ci siamo allungati ed è normale che se a loro concedi campo, poi prendi gol. Noi dobbiamo giocare di squadra, cosa che a Barcellona abbiamo un po’ perso e non deve più succedere”.

Domani contro il Sassuolo rientreranno due big, ma l’infermeria rimane ancora piena: Howedes tornerà in gruppo solo da lunedì.

“Domani rientrano Mandzukic e Chiellini. Pjaca, Marchisio, De Sciglio, Howedes e Khedira sono out. Marchisio? Il recupero procede bene, a fine settimana prossima dovrebbe fare i test per vedere a che punto è dal punto di vista fisico. Domani è la prima partita di un ciclo importante – insiste – . Abbiamo un solo risultato a disposizione che è la vittoria, ma ci vorrà grande rispetto e umiltà per questa partita. Dybala? Non è stanco, gioca. Bernardeschi? O gioca lui o gioca Cuadrado. Bernardeschi sta crescendo bene, ha bisogno di fare il suo percorso. Per arrivare in fondo c’è bisogno che tutti si facciano trovare in condizione quando chiamati in causa. Matuidi e Pjanic? Giocano, hanno bisogno di giocare insieme. Centrocampo a due o a tre? I vantaggi di giocare a tre sono le mezz’ali che si inseriscono. A due hai meno centrocampisti ma più giocatori offensivi. Ora, con Marchisio fuori, difficilmente potremo giocare con i tre centrocampisti”.

Allegri e il malumore del Pipita

L’obiettivo di Allegri è quello di riavere al più presto il miglior Higuain, ultimamente parso sotto tono e nervoso, forse anche per le mancate convocazioni in nazionale.

“L’esclusione dalla sua nazionale deve essere un grande stimolo per ripetere l’annata scorsa e migliorarla. Non decisivo nei big match? Ha fatto grandi partite l’anno scorso, col Barcellona, contro il Monaco. Domani mi aspetto da lui una grande partita e sicuramente la farà”.

A chi gli chiede se gli manchi la BBC, Allegri replica seccamente:

“A Barcellona non abbiamo perso perché i difensori hanno fatto male. Anche i migliori difensori al mondo, abbandonati a sé stessi contro giocatori come Messi, hanno difficoltà. I difensori devono essere aiutati da attaccanti e centrocampisti. Sotto questo aspetto sono quindi sereno perché ho giocatori di grande affidabilità. Alex Sandro fuori forma? A Barcellona ha cominciato bene, poi siamo in una fase in cui non abbiamo ancora trovato la migliore condizione. E se la trovassimo ora sarebbe un disastro per il resto della stagione”, conclude.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi