in

Allegri: “Stiamo crescendo ancora, difesa super”

allegri manchester united-juventus 0-1

Massimiliano Allegri non può che essere soddisfatto al termine della vittoria ottenuta dalla Juventus contro il Manchester United all’Old Trafford. È tata probabilmente la migliore partita dei bianconeri negli ultimi anni, con un primo tempo di rara autorevolezza: “I ragazzi hanno fatto veramente una bella partita – esordisce Allegri a Sky Sport – , nel secondo tempo abbiamo concesso qualche ripartenza, in quel momento dovevamo essere più veloci ed abbiamo peccato un po’. Nel complesso la prestazione è però stata buona ed abbiamo meritato la vittoria”. Gli elogi maggiori sono per il pacchetto arretrato: tutti hanno fatto la propria parte e lo stesso Bonucci, incerto nelle precedenti uscite, ha giocato molto meglio. “Siamo stati bravi sulle palle alte – continua Allegri – , i 4 di difesa sono stati attenti. Anche Alex Sandro ha fatto una partita seria dal punto di vista difensivo e tecnico. Mi è piaciuto anche Cancelo… Sono stati bravi nel primo tempo ad abbassare i ritmi ed accelerare nel momento giusto. Nel secondo tempo potevamo raddoppiare ma abbiamo spesso sbagliato l’ultimo passaggio, ma ci può anche stare”.

Qualcuno sostiene che senza Mandzukic il reparto offensivo abbia acquistato in rapidità ed imprevedibilità, ma Allegri non ne fa una questione di uomini… “Si può giocare anche senza Mandzukic nel momento in cui anche gli altri arrivino in area di rigore e se gli attaccanti si muovono bene su tutto il fronte d’attacco senza dare punti di riferimento. Per quante volte arriviamo in area di rigore avversaria – insiste – sbagliamo ancora troppi passaggi”. La vittoria di questa sera, comunque, conferma ancora una volta che questa Juventus è una delle candidate più accreditate alla vittoria della Champions: “La squadra e tutto l’ambiente sta crescendo in maniera costante, già a Valencia avevamo giocato con autorevolezza. Lo abbiamo fatto pure stasera all’Old Trafford – conclude Allegri – , anche quando eravamo in vantaggio”.