Interviste

Allegri: “La Lazio ha meritato, tutto in discussione”

allegri juve-roma icc 2017
Scritto da Redazione JM

Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della sconfitta rimediata dalla Juventus contro la Lazio in Supercoppa

Massimiliano Allegri è chiaramente insoddisfatto al termine di Juventus-Lazio. Il primo trofeo della stagione, la Supercoppa Italiana, è andata ai biancocelesti, meritatamente, come sottolinea il tecnico livornese a ‘Sky Sport’. “A parte il loro gol incredibile, su cui siamo stati dei polli, la Lazio ha meritato. Noi non abbiamo giocato per 60′, questo ci deve far riflettere. Bisogna rimettere tutto in discussione”, dice senza mezzi termini.

Le gambe erano pesanti, alcuni giocatori non ancora pronti, ma non ci sono scuse per una prestazione globalmente assai negativa, soprattutto a centrocampo.

“Non ci sono scusanti, mi si dispiace perdere e soprattutto perdere così. Per tanti giocatori era fisicamente un momento difficile – ammette Allegri – , abbiamo cominciato tardi la preparazione, ma credevo di poter gestire meglio i primi 45′ minuti. Così non è stato. È stata davvero una prestazione brutta e abbiamo perso il primo obiettivo della stagione”.

Allegri e l’ingresso di Douglas Costa

La partita è cambiata in positivo con l’ingresso in campo di Douglas Costa, ma sono tante le cose che non vanno.

“Douglas Costa? Con lui abbiamo iniziato a puntare l’avversario, cosa che andava fatta già dal primo tempo. Higuain e Dybala fisicamente attardati? Una cosa che ci può stare visto che hanno iniziato la preparazione dopo gli altri”, conclude il tecnico della Juventus.

7 Commenti

  • Vorrei capire perche’ mister Allegri alla fine del primo tempo nella Champion non ha sostituito i due che zoppicavano ed ieri sera perche’ ha giocato con due centrocampisti e non ha inserito Marchisio. Perche’ la Societa’ dovrebbe comprare un centrocampista se poi gioca con due.

  • Giustissimo, ma non è che il tecnico (non lo difendo assolutamente) abbia voluto far emergere le deficienze della società nel mercato visto che mancano ancora un terzino dx (Cancelo) e un mediano (Emre Can)?

    • Ma lei ha visto come ha giocato la Lazio e come ha giocato la Juve? Io parlo di gioco a prescindere dalla condizione atletica dei giocatori. Forse la Lazio stava meglio atleticamente, ma perché? Ma perché Inzaghi guadagna meno della metà di Allegri? Queste sono le domande che noi tifosi dovremmo farci e fare alla società.
      Se poi il tecnico, come in quella famosa barzelletta in cui si raccontava che un marito per non soddisfare la moglie si dava le martellate sui co…, vuole fare del male alla squadra e a se stesso è meglio perderlo che tenerlo.

  • Ma perché noi tutti tifosi non incominciamo a capire la vera causa del non gioco della Juve. Perché non indirizziamo le ns.critiche alla dirigenza per aver riconfermato questo allenatore: il più pagato della serie A. La realtà è che non si ribella mai alle esigenze “economiche” della proprietà e, anche per questo, si chiude un occhio sulle sue incapacità tecniche.
    Sette anni fa un allenatore riuscì a valorizzare giocatori che sembravano finiti; quello attuale riuscirà a far deprezzare giocatori acquisiti con grande spesa economica.
    Il grande tifoso Mike Bongiorno direbbe: Allegri..a, Allegri..a. Questo motto ci accompagnerà tutto l’anno così come le interviste fasulle di questo allenatore. Mai che dica: la colpa è mia e solo mia!

  • E’ davvero difficile, se non umanamente impossibile, trovare parole educate per descrivere in qualche modo come abbiano potuto buttare nel gabinetto 12 milioni per de sciglio. Tutti avevamo il dubbio fosse scarso, ora ne abbiamo avuto la definitiva conferma. Nel 2017, nell’era dei Conti, Valencia, Cancelo, Sergi Roberto, Peres e pure Zappacosta, noi abbiamo buttato 12 milioni per uno che in poco più di mezz’ora tocca 10 palloni ridandoli diligentemente di piatto indietro a chi gli aveva fatto il passaggio e poi si fa’ mangiare 5 metri in 3 metri di campo da udite udite….il fratello scarso di Lukaku, riuscendo a prendere gol nonostante tutta l’inerzia del mondo dalla nostra parte e 2 soli minuti di recupero da tenere botta.
    L’avevo visto solo al milan e in nazionale poche volte, credo fermamente che questo terzino farebbe fatica a fare il titolare in serie B, davvero, vedi Lazzari della Spal (per dirne uno dei tanti) e in confronto a lui ti sembra dio.
    Si sapeva che non ha nessuna fase offensiva, non punterebbe nemmeno un primavera perchè non ne è in grado, ora vediamo che non ha nemmeno il fisico per tenere in difesa una riserva della Lazio.
    Io farei sinceri complementi ad allegri, che l’ha voluto a tutti i costi, veramente si sta andando verso e oltre al ridicolo, è realtà questa, abbiamo davvero sostituito D.Alves con uno che non troverebbe posto in serie B. Ebbene sì.
    Auguri.

  • Tutto in discussione:
    Le scelte dell’allenatore.

    Le indecisioni della società sul mercato e l’attesa ingiustificata… spero che tra i nomi che si fanno si riesca a prendere i reali obiettivi e non il solito ripiego.

    La tenuta difensiva di De Sciglio è come il burro al sole.

    Lo stopper serve come il latte materno ai neonati.

    Mandzukic a sx lo scorso anno era un ripiego per emergenza dall’esito positivo, ma quest’anno con due esterni/ali non possiamo aspettarci granché dal croato.

    Abbiamo il solito buco a centrocampo in cui servono più estro e geometrie, ma anche più fisicità.

    2 questions:
    Se dobbiamo andare a prenderci ancora un terzino dx, un mediano, uno stopper e un’attaccante, perché attendiamo i last minute allorquando le società che cedono non avranno il tempo per i rincalzi opportuni?

    Non credete che quest’anno faremo tantissimi goal, ma ne incasseremo tanti?

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi