Interviste

Allegri: “Stiamo continuando a crescere, Cancelo rischia spesso”

allegri udinese-juventus 0-2

L’intervista a Sky di Massimiliano Allegri al termine di Udinese-Juventus: il tecnico toscano considera la prestazione di oggi una delle migliori fin qui

Massimiliano Allegri celebra i suoi ragazzi al termine di Udinese-Juventus: con otto vittorie su altrettante partite in campionato, i bianconeri non hanno al momento eguali in Europa. “Abbiamo lavorato per iniziare bene – ammette a Sky Sport il tecnico livornese – . I ragazzi hanno giocato la partita più bella a livello tecnico della stagione, concedendo poco o niente all’Udinese e creando molto. C’erano rischi, abbiamo mostrato grande maturità”. Rispetto ad alcune delle gare precedenti, stavolta i campioni d’Italia non hanno avuto cali di tensione: i friulani non hanno praticamente mai avuto occasioni per essere pericolosi, se non con tiri dalla distanza. “Sono step di miglioramento. Dobbiamo lavorare su noi stessi, contro il Napoli abbiamo fatto confusione dopo il rosso a Rui. Siamo migliorati. Stiamo migliorando sul fatto di avere meno fretta, con passaggi più veloci ma usando tutto il campo. La squadra ha grandi valori tecnici, siamo in crescendo nella condizione fisica. Ma la sosta farà bene”, continua Allegri.

Grande soddisfazione del mister per il primo gol di Rodrigo Bentancur, ma anche per il lavoro svolto dai componenti del tridente, Ronaldo, Mandzukic e Dybala. “Bentancur? Da mezzala ha fatto bene. Sono contento per il suo primo gol. Nei sette con cui abbiamo difeso abbiamo fatto bene. Abbiamo recuperato bene palla difendendo, due di tre tornano ma creando densità. Mandzukic ha corso anche nel recupero, questo aiuta. Tecnicamente davanti giocano bene e sanno occupare bene le zone del campo. Rientriamo a seconda delle posizioni, bisogna essere vicini ai recuperatori di palla”.

Allegri: “Cancelo rischia molto”

Ancora una volta, Joao Cancelo è stato devastante, a conferma che l’investimento di 40 milioni sia stato più che giustificato: “È migliorato molto tecnicamente. Si è fatto due o tre volte beccare alle spalle – ammette Allegri – , rischia sapendo di essere veloce ma così rischi il rigore. Ma ha fatto una grande partita”. Infine, una battuta sul mercato e sulla collaborazione con il diesse Fabio Paratici: “Sul mercato decidiamo insieme. Do delle idee, più si sta insieme più si conoscono i giocatori che servono per caratteristiche alla squadra. Dico la mia, poi Fabio è bravissimo a pescare i giocatori. Sono fortunato ad avere uno staff che lavora molto, non riuscirei a seguire tutto. Con la società – insiste Allegri – discutiamo di ogni cosa per fare meno errori possibili. Questo lo posso fare con lo staff che ho a disposizione. Sto invecchiando, andare sempre al campo è dura e meno sentono la mia voce i ragazzi meglio è”.

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi