Allegri-Di Maria, rapporto già ai minimi termini: i motivi

Dalla gestione dell’infortunio in poi l’idillio tra tecnico e calciatore è andato scemando

di maria allegri juventus

Il momento della Juventus si può riassumere con l’espulsione maturata ieri per Angel Di Maria contro il Monza. Il Fideo è caduto nelle provocazioni di Izzo, una cosa non da calciatore del suo calibro e della sua esperienza internazionale. Un segno tangibile che l’argentino non è tranquillo, nonostante le scuse via social. La sua esperienza alla Vecchia Signora era iniziata subito con un gol contro il Sassuolo, ma poi è stata un caduta libera, soprattutto per alcuni problemi fisici che lo hanno condizionato.

Di Maria-Allegri: rapporto incrinato dall’infortunio

E, secondo la Gazzetta dello Sport, sarebbe proprio la questione atletica quella che avrebbe fatto deteriorare il rapporto con il tecnico Massimiliano Allegri fino alle immagini che hanno visto tutto al termine di Juve-Salernitana. Di Maria non è uno che si infortuna spesso, o meglio non si infortunava, ma a Torino è stato costretto a fermarsi subito. La cosa che però il Fideo avrebbe gradito di meno è la gestione del recupero. Allegri, infatti, ha affrettato i tempi facendolo giocare prima uno spezzone contro lo Spezia e poi titolare con la Fiorentina (sostituito al 45’) aggravando la situazione.

Il Fideo via a giugno 2023

Insomma, da quel riacutizzarsi del problema all’adduttore è stato un crescendo di incomprensioni con l’allenatore e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Quello che doveva essere uno dei due acquisti più importanti dell’estate bianconera, ha giocato poco, salterà almeno le prossime due partite per squalifica e difficilmente rimarrà a Torino un’altra stagione. E c’è già qualcuno che sostiene che si sapesse che Di Maria avrebbe pensato più al Mondiale che alla maglia della Juventus.