Allegri: “Cancelo ok, un ballottaggio a centrocampo e uno in attacco”

allegri supercoppa juventus milan

La Juventus di Massimiliano Allegri si presenta a Jeddah per la Supercoppa Italiana contro il Milan senza quattro giocatori: l’assenza più pesante è quella di Mario Mandzukic, che il tecnico livornese sa già come sostituire: “Uno tra Costa e Bernardeschi. Poi giocheranno Dybala e Ronaldo”, dichiara nella conferenza stampa della vigilia. Con Allegri la Juve ha sempre vinto campionato e Coppa Italia, mentre di Supercoppe ne ha perse due: “Speriamo che domani sia diverso. Dobbiamo fare una bella partita. I 22 punti di differenza in campionato si azzerano – continua l’allenatore bianconero – . Sarà un test importante per gli ottavi di Champions. Cristiano ha vinto tanti trofei ed è un valore aggiunto e va sfruttato. La Juve ha giocato due finali di Champions”.

La formazione è praticamente fatta, con Cancelo che dovrebbe tornare dal primo minuto dopo l’infortunio al ginocchio e l’intervento chirurgico dal quale ha recuperato in anticipo: “Speriamo di non andare ai supplementari. Cancelo sta bene. Un altro cambio può essere Kean davanti, i 5 centrocampisti stanno tutti bene. Per noi è un buon test per le sfide secche. Khedira? Domani gioca o lui o Bentancur”.

Cosa dovrà fare la Juventus per vincere queste Supercoppa? “La nostra più grande qualità è il rispetto dell’avversario e l’umiltà, quando c’è da fare fatica. Per vincere serve una grande difesa. La finale contro il Real l’abbiamo persa perché abbiamo fatto male in difesa”.

Chiellini: “Troppe supercoppe perse”

Di fianco ad Allegri, in conferenza stampa a Jeddah, c’era capitan Giorgio Chiellini: “È un trofeo a cui teniamo – dice il numero 3 bianconero – . Arriva a metà della stagione, quindi è diverso dal viverlo in agosto, però è un trofeo importante e dobbiamo dimostrare con i fatti quello che ho detto prima. Anche perché negli ultimi anni abbiamo lasciato un po’ troppe di queste coppe ed è un peccato. Ronaldo? Come tutti noi vuole vincere, è un giocatore che in queste partite si esalta e tutti ci aspettiamo tanto da lui come sempre. Lo vedo concentrato e voglioso di essere decisivo domani sera. Supercoppe perse in passato? Vogliamo sicuramente invertire il trend che ci ha visto perdere le ultime due finali di Supercoppa e domani ne avremo l’opportunità in campo. Sarà una partita difficile – conclude – , ma l’obiettivo è iniziare il 2019 alzando un trofeo”.