in

Allegri: “Contento di Caceres, Pogba? Molto difficile che torni”

allegri lazio juventus conferenza stampa

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Lazio-Juventus, posticipo serale della 21a giornata di Serie A. Non sarà di certo facile per i campioni d’Italia, che inseguono il 21° risultato utile consecutivo in campionato: “La Lazio? Squadra fisica e tecnica – spiega il tecnico livornese ai giornalisti – . Come la Juve ha segnato tanto su palla inattiva e soprattutto in casa tira tanto in porta. È sempre una gara difficile, cercheranno di battere per la prima volta una grande”. La Juve arriva all’appuntamento con la rosa decimata dagli infortuni, ma questo non deve essere un alibi: “Le assenze non contano – continua Allegri – , Cancelo tornerà a disposizione, Mandzukic e Khedira rientreranno col Parma. Pjanic da lunedì torna ad allenarsi con la squadra. A centrocampo giocheremo a due o a tre. Questo è l’unico dubbio che ho. Emre Can? Deve migliorare nei tempi di gioco davanti alla difesa, ma è solo questione di allenamento. In quel ruolo dà molta copertura ed è migliorato nell’intuizione del passaggio. Dobbiamo dare continuità, Alla vittoria dello scudetto mancano ancora tante vittorie e ogni vittoria è un passo in più”.

Inevitabile parlare di mercato e del ritorno di Martin Caceres, che prenderà il posto di Medhi Benatia nella rosa bianconera. “Martin ha accettato di tornare e sono molto contento. Non è una soluzione di ripiego, è fortemente voluto. È un giocatore che conosco e può dare tantissimo alla Juventus – insiste Allegri – . A differenza di altri profili è già pronto, non deve imparare la lingua, adattarsi… È un giocatore che quando è andato via ho sempre detto che valeva Barzagli, Chiellini e Bonucci. Può giocare come centrale di difesa e forse si esprime meglio lì che come terzino. È un positivo, è importante avere ragazzi positivi in squadra. Benatia ha fatto una scelta diversa, che non dipende dal fatto di giocare o non giocare. Va in Qatar, direi che la società giustamente ha valutato e accettato quella che era la sua richiesta. Non ha senso tenere un giocatore controvoglia. Sono il primo a essere dispiaciuto ma non posso entrare nella sua testa. Ora ci sarà la conferma della crescita di Rugani che è avvenuta in questi 4 anni”.

Allegri: “Difficile torni Pogba”

Da radio mercato giungono ancora voci sul possibile ritorno di Paul Pogba e sull’addio del giovane centravanti Moise Kean. “Deve imparare tutto, tutto. È fortunato ad essere alla Juve – spiega ancora Allegri sul bomber classe 2000 – , se va via perde il suo percorso di crescita: questo è poco ma sicuro. Questo è il posto ideale dove poter migliorare. Se l’ho convinto a rimanere? Lo spero per lui, il detto “aiutati che Dio ti aiuta” è sempre valido. Ora con l’arrivo di Caceres il mercato è chiuso. Ritorno di Pogba in futuro? Penso che sia molto, molto difficile che torni alla Juventus”.