Interviste

Allegri: “Basta con Cardiff, ripartiamo con umiltà, rispetto, equilibrio”

allegri villlar perosa
Scritto da Redazione JM

Massimiliano Allegri ha parlato a margine dell’amichevole casalinga di Villar Perosa ed ha un messaggio per i tifosi: “sono amareggiato…”

Massimiliano Allegri è stato ospite dei microfoni di JTV al termine dell’amichevole casalinga di Villar Perosa tra Juventus A e Juventus B. Il tecnico livornese ha ringraziato subito i tifosi per la giornata di festa che ha accolto la sua squadra e la Primavera di mister Dal Canto. “Una bellissima giornata, sabato inizia il campionato e dobbiamo iniziare nei migliori dei modi. Dopo sei anni di scudetti, è sempre più difficile, ci vogliono calma ed equilibrio”, dice facendo eco al dg Marotta che aveva parlato poco prima.

La Juventus è reduce dal sesto scudetto leggendario e dal terzo double consecutivo. Ripartire non sarà facile, dopo che sono andati via un paio di elementi chiave, ma ne sono arrivati tanti molto bravi e che devono inserirsi nel gruppo.

“Quello che è stato fatto nessuno ce lo può togliere – insiste Allegri evidenziando il grande lavoro della passata stagione – , ora ripartiamo dallo 0-0, ci vuole umiltà, rispetto, equilibrio, le avversarie si sono rafforzate. Sono arrivati ottimi giocatori, una volta chiuso il mercato, possiamo lavorare e capire quando e come cambiare il sistema di gioco. Siamo partiti in ritardo visto che abbiamo giocato la finale di Champions, ora dobbiamo farci trovare pronti”.

Allegri: “Sono amareggiato”

Insomma, Allegri lascia intendere che ancora qualcosa sarà fatto in sede di mercato, poi potrà ragionare con calma sulla rosa e scegliere il miglior assetto tattico possibile. I tifosi sono impazienti e delusi per un pre-campionato non esaltante e la sconfitta in Supercoppa, ma il tecnico della Juventus predica come al solito calma ed equilibrio.

“Tutti i tifosi devono essere orgogliosi, ma Cardiff va cancellata, mi amareggia ci sia delusione, abbiamo perso perché loro erano più forti, per batterli deve succedere qualcosa di straordinario, c’è un’altra annata – conclude – e noi dobbiamo cercare di fare una grande Champions che passa da un grande campionato”.

3 Commenti

  • Per il semplice fatto che era un leader ed ha intaccato la sicurezza e la fiducia dei giocatori. Bello no vederlo nel Milan come nuovo Baresi, giusto?
    Campagna acquisti seria, poi festeggiamo tutti insieme…

  • Caro Max, se tu sei amareggiato forse non hai capito quello che sta succedendo attorno a te. Cerco di spiegartelo: hai spinto e legittimato la vendita di Bonucci e questo ha generato una sfiducia generale in te, nella dirigenza e nella squadra stessa.
    È stata una mossa che dovrà farti riflettere su cosa significa veramente umiltà e rispetto.
    Il resto è rumore di fondo. Rifletti, rifletti, rifletti… Marotta e Agnelli non esenti da colpe… perché è solo l’inizio dell’inferno dei prossimi 3-4-5 mesi che difficilmente ti faranno dormire sogni tranquilli e mangiare il panettone piemontese.
    Unica speranza: exploit di mercato di Paratici con acquisto di due difensori di spessore, un attaccante alla Kalinic e un centrocampista alla Dier.
    Ti piacciono i piani ben riusciti?!? Fatti valere adesso anche con gli acquisti…

    • Non ho capito per quale strano motivo la vendita di Bonucci dovrebbe aver creato sfiducia in lui, nella societa e addirittura nella squadra.. Non ho capito quale sarebbe l’inferno dei prossimi mesi. Non ho capito niente, lo ammetto, tranne il fatto che a maggio ti trovero’ qui a festeggiare, come sempre

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi