Alex Sandro: per il terzino brasiliano sarà l’ultimo anno di Juve

La dirigenza e Allegri convinti che il meglio lo abbia già dato, unico deterrente l’ingaggio

alex sandro juventus

La Juventus sta valutando la cessione di Alex Sandro nel prossimo mercato estivo. Il terzino sinistro brasiliano, 31 anni tra poche settimane, è finito indietro nelle gerarchie della fascia sinistra, superato da quel Luca Pellegrini che in estate la Juve voleva cedere, ma che si è impuntato ritagliandosi uno spazio importante. L’ex Porto ha ancora un anno e mezzo di contratto con uno stipendio da 6 milioni di euro netti. Essendo arrivato prima del Decreto Crescita, dunque, Alex Sandro è uno dei calciatori che costa di più in termini di ingaggio alla Vecchia Signora.

Alex Sandro involuto tatticamente e fisicamente

Nel recente passato la Juventus ha rifiutato offerte importanti per lui, dal Manchester City prima e dal Chelsea poi, ma sono ben lontani i tempi in cui Alex Sandro era uno dei terzini più apprezzati nel panorama internazionale. Negli ultimi tempi, purtroppo, abbiamo visto in campo un calciatore involuto sia tatticamente sia fisicamente. Le oltre 250 presenze in maglia bianconera lo hanno inevitabilmente logorato e la convinzione nella dirigenza è che ormai il meglio lo abbia dato. Convinzione che sembra condivisa anche da Massimiliano Allegri, che non batterà ciglio in caso di una cessione estiva. Resta da capire chi potrebbe fare delle offerte, visto che lo stipendio da circa 12 milioni lordi è un deterrente di non poco conto.

Juve: servono nuovi terzini

Ovviamente, una volta partito Alex Sandro, la dirigenza della Juventus dovrà trovarne il sostituto, considerato che anche Mattia De Sciglio dirà addio per scadenza di contratto. Insomma, i terzini saranno ruoli destinatari di grandi attenzioni nel prossimo calciomercato estivo bianconero.