in

Agnelli: “Vediamo il futuro prima di altri, scudetto non è mai scontato”

agnelli scudetto

Dopo l’addio a Massimiliano Allegri, Andrea Agnelli è già proiettato verso le vittorie di domani. Il presidente della Juventus è stato ospite assieme ad Andrea Barzagli della cena per il J1897 Day, l’evento dedicato alla famiglia bianconera. “Il tratto distintivo del nostro club – ha dichiarato Agnelli all’Allianz Stadium – è sempre stato la capacità di innovare, di vedere il futuro prima degli altri”. Il numero uno della Continassa non ha mai citato Allegri, al quale darà il giusto tributo nella conferenza di addio in programma domani, sabato 18 maggio alle ore 14.

Quanto agli obiettivi, Agnelli ribadisce che rivincere per otto anni quello che molti tifosi definiscono uno “scudettino”, sia tutt’altro che semplice. “Partire il 1° luglio e pensare che vincere lo scudetto sia un dato di fatto è bello – prosegue – , ma non è così, perché dietro ogni successo ci sono lavoro e sudore. Il tratto distintivo del nostro club è sempre stato la capacità di innovare, di vedere il futuro prima degli altri. Da un lato, in qualità di Presidente dell’Eca, sono concentrato, insieme agli altri soggetti interessati, a ridisegnare il calcio del futuro. La Juventus d’altro canto deve avere la capacità di guardare avanti, consolidando al tempo stesso il proprio parco immobiliare e realtà come l’Under 23 e le Juventus Women, capaci queste ultime di vincere il secondo scudetto consecutivo nei loro due primi anni di vita. Si vive nell’oggi insomma, ma – conclude – proiettati nel domani e dopodomani”.