Agnelli: “Obiettivo riportare il calcio ai suoi ritmi naturali”

Le parole del presidente della Juventus e dell’Eca al termine del vertice con l’Uefa

agnelli uefa eca virus

L’Uefa ha rinviato gli Europei e iniziato a lavorare per provare a concludere Champions ed Europa League. Al termine della riunione in videoconferenza, Andrea Agnelli, presidente della Juventus, ha detto la sua in qualità di numero uno dell’ECA e membro del Comitato Esecutivo Uefa, ha dichiarato: “L’Europa sta affrontando la sua più grande sfida in una generazione, che sta influenzando tutti i livelli della società, incluso il calcio. La sfida per il nostro gioco è enorme – ha aggiunto – e in quanto leader abbiamo la responsabilità di fare tutto il possibile per proteggere il suo benessere a lungo termine mitigando l’impatto del virus”.

Agnelli: “Trovare soluzioni per concludere la stagione”

Il punto di partenza era il rinvio di Euro 2020 al 2021, ma ora la sfida è riuscire a completare i campionati nazionali e le coppe europee. E non sarà facile perché nessuno sa quando terminerà effettivamente l’emergenza coronavirus. “La decisione odierna di posticipare UEFA EURO 2020 – continua Agnelli – testimonia l’unità e gli sforzi collaborativi delle parti interessate del gioco professionale per impegnarsi nel processo decisionale collettivo nel miglior interesse del gioco. L’obiettivo ora sarà quello di trovare soluzioni per concludere la stagione dei club 2019/20 nel modo più pratico e, oltre a ciò, garantire che il calcio, come la società nel suo insieme, ritorni il più rapidamente possibile alla sua forma e al suo ritmo naturali”.