Calciomercato Juventus

Agente Marchisio: “E’ l’ultima scelta della Juve, agiremo di conseguenza”

Marchisio agente
© foto www.imagephotoagency.it
Scritto da Redazione JM

Claudio Marchisio lascerà la Juventus se non avrà la giusta considerazione: è quanto lascia intendere oggi il papà-agente Stefano

Claudio Marchisio resta alla Juventus o va via? Sulle voci che hanno accostato in questi giorni il “principino” a MLS, Cina, Atalanta e Monaco, è intervenuto oggi il papà-agente Stefano. Per prima cosa, il signor Marchisio ci ha tenuto a smentire a ‘Ilbianconero.com’ le ultime indiscrezioni provenienti da radio-mercato: “Non so chi metta in giro queste voci – dice subito – . A questo punto, non commentiamo: Claudio me l’hanno mandato in tutto il mondo, e adesso non ha senso commentare. In ogni caso, non ci sono novità dell’ultim’ora: vediamo, aspettiamo segnali”.

Poi, Stefano Marchisio ha espresso chiaramente quale sia la posizione nei confronti della Juventus: per Massimiliano Allegri, è evidente, il numero 8 è scivolato in fondo alle gerarchie giocando molto poco. Alla soglia dei 33 anni, il ‘principino’ vuole però avere maggiore considerazione, altrimenti prenderà altre vie. “L’auspicio – continua il papà del numero 8 – è quello di rimanere alla Juventus, lui vorrebbe restare. Tuttavia la Juve, nei fatti, l’ha trattato come l’ultimo dei centrocampisti e adesso bisogna vedere. Se ci sarà la volontà da parte della società di fare altre valutazioni, noi agiremo di conseguenza. Sta alla Juve”.

Marchisio: “Nessuna chiamata dalla dirigenza Juve”

In Asia per un tour che ha alimentato le voci sul suo possibile addio, Marchisio non ha appuntamenti in programma con Marotta e Paratici al rientro. “No, nessuna deadline per ora. E nessuna chiamata. Non abbiamo disturbato la Juve per due motivi: il primo perché Claudio ha ancora un contratto in essere con la società, il secondo perché non c’è nessuna novità né da una parte, né dall’altra”, conclude. Insomma, è stallo, ma visto che presto arriveranno a Torino nuovi centrocampisti, le percentuali di addio sono sicuramente superiori a quelle della permanenza.

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi